Massa Carrara-Allarme: infiltrazioni di mafia cinese in città

Il pericolo emerge dalle inchieste del servizio centrale operativo della polizia.

Carrara, 20 marzo 2017 – Infiltrazioni di mafia cinese in città. L’allarme è stato dato dalla polizia del Servizio centrale operativo che ha trovato legami fra il potere criminale di Puglia e Caserta con i recenti incendi a negozi cinesi in città.

È su queste nuove organizzazioni in ascesa che si concentra l’attenzione del Servizio Centrale Operativo della polizia italiana, alla luce degli ultimi episodi di violenza avvenuti anche in città con l’incendio di alcuni locali cinesi. Dopo Prato, i negozi cinesi vanno in fiamme anche da noi. Alcuni mesi fa gli incendi che hanno devastato una serie di negozi cinesi a Carrara hanno acceso le ipotesi sulle possibili infiltrazioni della mafia cinese nel territorio apuano, ma anche in Lombardia e Lazio oltre alla Toscana. A Bari alcune agenzie di spedizioni pagavano il pizzo all’Organizacija georgiana.

I cultisti nigeriani hanno un’organizzazione piramidale protetta da una rete di omertà rafforzata da suggestioni esoteriche e minacce di ritorsioni: in cima ci sono i ‘lord’, poi i “picchia duro” impegnati nelle irruzioni a colpi di bastone, machete e torture.

Fanno affari con droga e prostituzione e dopo aver colonizzato la criminalità piemontese e pugliese, puntano al salto di qualità in Sicilia. L’Organizacija si espande nel Lazio e in Puglia. I boss esperti del furto hanno fatto affari anche con la ‘ndrangheta.

Gran parte dei bottini dei maxicolpi confluiscono nel fondo di investimento di ogni clan, che ricicla miliardi all’estero anche attraverso le compagnie di tycoon russi.

La Società Foggiana semina il terrore in Puglia, con le sue rapine spettacolari e gli assalti a portavalori. È una sorta di federazione di criminali, sviluppatasi negli anni ‘80 e cresciuta come succursale dei clan del casertano. Ma che ora taglieggia i commercianti, utilizza kalashnikov, minaccia gli imprenditori edili, cerca connivenze nelle amministrazioni locali.

La criminalità delle bande ispaniche in stile americano come i Barrio 18 o i Latin King, da anni ha contagiato anche il Nord Italia ed è diventata adulta a Milano e in Liguria: da qualche anno investono nelle rapine e nello spaccio di droga, fino ad arruolare anche filippini, marocchini e italiani. La malavita cinese aumenta gli incassi a livelli esponenziali e da qualche tempo punta ad avere una sua banca a San Marino.

La Nazione ediz. Massa Carrara,20 marzo 2017

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.