Marcia nazionale per la Vita- la LRF in marcia per Chen Guangcheng

In data 13 maggio alle ore 9,30 si è dato il via alla seconda “Marcia nazionale per la vita”. Un lungo striscione ha guidato il corteo, composto da circa 10.000 partecipanti, dal Colosseo a Castel Sant Angelo – anche il Sindaco Gianni Alemanno ha voluto marciare tra la folla per rendere omaggio alla vita – animato da centinaia di bambini e da un allegro trenino che intonava le canzoni della nostra infanzia. Numerose sono state le Associazioni che, provenienti da tutto il mondo, hanno marciato insieme in onore della vita e a denuncia degli aborti forzati e non. Tra queste la Laogai Research Foundation, con un gran numero di soci e sostenitori, ha voluto esprimere la sua solidarietà a tutte le donne cinesi costrette ad abortire per seguire quella pianificazione familiare dettata dal regime. Hanno marciato insieme al folto gruppo della LRF i nostri amici tibetani esponendo uno striscione con su scritto “STOP agli aborti in Tibet”. Tutti inostri soci hanno indossato delle maglie con impressa l’immagine dell’avvocato anti-aborto, Chen Guangcheng, che negli ultimi periodi ha attirato l’attenzione da parte di tutto il mondo per aver denunciato gli aborti forzati in Cina. Quella della nostra Fondazione vuole essere non solo una denuncia, ma anche un modo per attirare l’attenzione dei media sui troppi casi di aborti forzati in Cina.

Alcune foto della Marcia:

Redazione

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.