Lotta alla contraffazione, ingente sequestro di capi dalla Cina

Como, Italia – La lotta alla contraffazione non conosce tregua. Grazie all’intervento del Comando Gruppo della Guardia di Finanza di Ponte Chiasso, in collaborazione con i funzionari doganali, sono stati sequestrati 12.880 capi di abbigliamento contraffatti di origine cinese.

La merce è stata scoperta al valico commerciale di Ponte Chiasso su un autoarticolato proveniente dal Regno Unito carico di capi di abbigliamento femminili di provenienza cinese, i cui valori dichiarati all’atto della presentazione doganale risultavano notevolmente inferiori rispetto ai prezzi di mercato.

Le indagini hanno consentito di risalire all’importatore, una ditta di Prato appartenente a una cittadina dall’estremo Levante, denunciata per il reato di introduzione nello Stato e commercio di prodotti contraffatti.

Intanto proseguono le indagini per definire l’organizzazione interessata a questo tipo di traffico illecito e a scoprire la “qualità” dei capi di abbigliamento sequestrati.

Fonte: www.tio.ch, 4 febbraio 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.