L’operaio ucciso per 128 euro

Nella provincia di Zhejiang, in Cina, oltre 500 lavoratori migranti si sono raccolti in prossimità dei palazzi governativi per denunciare e protestare per l’uccisione di un dipendente da parte del suo datore di lavoro.

Leggi l’articolo su Giornalettismo.com

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.