L’industria automobilistica cinese Grande Muraglia mira a comprare Fiat Chrysler

Potenziale offerta per tutto o una parte del gruppo italo-americano, con particolare interesse per il marchio Jeep, quote obbiettivo inviate a Milano.


La compagnia automobilistica cinese Grande Muraglia ha dichiarato di essere interessata a fare un’offerta per Fiat Chrysler Automobili (FCA), che possiede marchi quali Jeep e i camion Ram.

Un funzionario della società ha confermato che stanno cercando di comprare tutta o una parte di FCA, dopo che la pubblicazione statunitense Automotive News ha riportato che una “nota industria automobilistica cinese” aveva avanzato un’offerta questo mese, facendo fare un salto alle azioni in borsa di FCA.

“A tal proposito, abbiamo davvero intenzione di acquisire”, ha dichiarato lunedì Great Wall in un comunicato. “Siamo interessati a [FCA]”.

Sergio Marchionne, amministratore delegato, sta cercando un partner o un acquirente per il gruppo italo-americano per aiutarlo a gestire i costi crescenti, per adeguarsi alle norme sulle emissioni e per sviluppare la tecnologia per auto elettriche e vetture autoguidate. Un’acquisizione da parte di Great Wall Motor sarebbe coraggiosa, e ad oggi una delle acquisizioni più ad alto profilo nell’industria manifatturiera in Cina.

FCA ha affermato che non vi è stato alcun approccio da parte di Great Walls, e che  procederà con un piano di crescita di quattro anni.

È stato dichiarato: “In risposta alle voci nel mercato riguardanti un potenziale interesse di Great Wall Motors al marchio Jeep, Fiat Chrysler Automobili conferma che non c’è stato alcun approccio da parte di Great Wall Motors in relazione al marchio Jeep o alcun altro settore della propria attività”.

Nella prima giornata di lunedì, due fonti hanno riferito che Great Wall ha chiesto un incontro con FCA, con l’obiettivo di fare un’offerta per tutto o una parte del settimo più grande produttore di automobili al mondo. Citando un’email del presidente di Great Wall, Wang Fengying, Automotive News hanno riportato che Great Wall ha contattato FCA per esprimere interesse specificatamente per il marchio Jeep.

La pubblicazione del settore ha aggiunto che la società cinese non aveva ancora fatto un’offerta formale o incontrato il consiglio di FCA. Automotive News ha citato un portavoce: “Il nostro obiettivo strategico è quello di diventare il più grande creatore di veicoli commerciali SUV. Acquisire Jeep, un marchio globale di SUV, ci permetterebbe di raggiungere il nostro obiettivo prima e meglio [anziché fare da soli].”

Le azioni di FCA sono aumentate del 3,9%, a €11,12 all’apertura della borsa di Milano, avendo le miglior prestazioni in un mercato piatto. Le azioni di Great Wall Motor sono aumentate di quasi il 3% a Shanghai.

Yale Zhang, capo dell’agenzia di consulenza di Shanghai Automotive Foresight, ha commentato: “Jeep è la scelta più logica da quando (Great Wall) vuole essere il più grande costruttore di SUV al mondo. Ram potrebbe essere un’opzione”, ha aggiunto, “ma il marchio Jeep è riconosciuto a livello globale. Penso che Great Wall Motor sta mirando a una strategia globale, non solo agli Stati Uniti”.

Le due fonti all’interno del settore hanno detto a Reuters che una simile mossa, per FCA o una delle sue marche principali, se finisse in porto, permetterebbe a Great Wall Motor di accelerare un ingresso pianificato sul mercato statunitense.

Hanno aggiunto che Great Wall Motor aveva in programma già da tempo di entrare nel mercato americano, soprattutto migliorando alcuni dei suoi prodotti chiave e migliorando il marchio.

L’azienda ha lanciato quest’anno la sua marca Wei, di veicoli potenzialmente già disponibili per il mercato statunitense. Wei è il cognome del fondatore e del presidente Wei Jianjun.

Traduzione di Andrea Sinnove, LRF Italia onlus

Fonte: The Guardian, 21 agosto 2017

English article: The Guardian, Chinese carmaker Great Wall looks at bidding for Fiat Chrysler p

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.