- Arcipelago Laogai - https://www.laogai.it -

Liaoning: Il signor Yu Ming resiste a dieci anni di tortura nei Campi di Lavoro Cinesi

Di un corrispondente di Minghui nella provincia di Liaoning, Cina

Metodi torture subite: Scosse elettriche, privazione del sonno, lavoro forzato, lavaggio del cervello, condannato illegalmente, picchiato, appeso, imprigionato, isolamento, torture, contenzione fisica, interrogatori, detenzione, negazione di utilizzare il bagno

(Minghui.org) Il signor Yu Ming, un uomo di quarantadue anni, proprietario di una fabbrica di abbigliamento che era stato perseguitato e torturato nel corso degli ultimi dieci anni per la pratica del Falun Gong, è stato arrestato di nuovo quest’anno dopo un breve periodo di libertà. È stato in grado di fuggire, ma è stato nuovamente arrestato poco dopo e rinchiuso in un Centro di Detenzione. La sua famiglia ha assunto degli avvocati per difenderlo, ma quando hanno cercato di incontrare il loro cliente, i funzionari del centro, hanno inventato delle scuse per non permettergli di vederlo o di parlare con lui.

(Nelle immagini le ricostruzioni della tortura con le scosse elettriche sopra, e la contenzione fisica con le scosse elettriche,sotto)

Sintesi dei fatti chiave della persecuzione

Questo praticante è stato rinchiuso in campi di lavoro forzato dove è stato torturato crudelmente fino a diventare emaciato ed è quasi morto.Seguiranno informazioni più dettagliate.

Praticante in un continuo scappa e fuggi

Il signor Yu è stato arrestato di nuovo il 24 settembre 2013, dopo che era fuggito da un arresto avvenuto quest’anno nel mese di agosto. È stato carcerato nel Centro di Detenzione di Shenyang per 39 giorni, ed è stato interrogato ogni giorno. I suoi avvocati hanno tentato di vederlo cinque volte, ma le loro richieste sono state respinte dai funzionari del centro di detenzione.

I suoi avvocati, che erano di Pechino, hanno chiesto alle guardie nel Centro di Detenzione di incontrare il signor Yu la mattina del 1° novembre, ma le guardie, hanno rifiutato la loro richiesta perché “Internet non funzionava”.

Gli avvocati sono andati di nuovo al centro alle ore 13:00 e questa volta le guardie hanno dichiarato: “Lui è necessario per l’interrogatorio”. Gli avvocati sono tornati di nuovo alle ore 15:00 e la risposta questa volta è stata che erano chiusi per la giornata.

Motivo dell’arresto: Funzionario Governativo arriva per l’ispezione


La sera del 29 agosto 2013 gli agenti di polizia della Squadra di Sicurezza Domestica di Shenyang e la polizia locale di Bei Town, della città di Jinzhou,, hanno fatto irruzione nella casa di un contadino e hanno arrestato il signor Yu Ming che era lì per assistere al matrimonio del nipote.
La polizia si è giustificata dicendo che il leader del partito comunista cinese (PCC) Xi Jinping, aveva programmato il 30 agosto, per visitare la comunità residenziale Duofu, nel distretto di Shenhe, città di Shenyang e, per questo hanno dovuto arrestare il signor Yu.

Il signor Yu sopporta decenni di tortura


Il signor Yu è stato perseguitato perché si ostinava a praticare il Falun Gong. È stato condannato ai lavori forzati per tre volte, ed è stato imprigionato e brutalmente torturato nel Campo di Lavoro Forzato di Pechino, nel Campo di Lavoro Forzato di Tuanhe e nel Campo di Lavoro Forzato di Masanjia.

Il 25 gennaio 2001, è stato portato al Campo di Lavoro Forzato di Tuanhe a Pechino, dove è stato privato del sonno, costretto a stare sotto il sole caldo per lunghi periodi di tempo e obbligato a fare lavoro fisico pesante. Una volta la guardia Ni Zhenxiong, lo ha trascinato in un ufficio dove lo ha preso a pugni e calci e mentre soffocava il signor Yu, si comportava istericamente, poi lo colpiva con un bastone elettrico.

Successivamente lo ha trascinato al piano di sotto tirandolo per i piedi in modo che la sua testa colpisse ogni gradino; il trauma alla testa, ha fatto venire le vertigini al signor Yu e i suoi vestiti si erano tutti lacerati. Al piano di sotto, la guardia Ni, gli ha torto il braccio quasi fino al punto di rottura.

Nel mese di marzo 2002, la guardia Liu Guoxi, ha portato il signor Yu in una stanza buia, poi lo ha legato ad una tavola e con due speciali manganelli elettrici di 80.000 volt, ha colpito le piante dei piedi del signor Yu, per tutta la mattina.

Il signor Yu è stato nuovamente arrestato nell’ottobre 2003, dopo che era stato libero per un breve periodo di tempo; è stato carcerato nel Campo di Lavoro Forzato di Tuanhe e successivamente è stato trasferito nel Campo di Lavoro Forzato n° 1 della Provincia di Hebei. È stato rilasciato per motivi di salute nel febbraio 2005.

Il signor Yu nel marzo 2006 è stato arrestato da agenti speciali della Squadra di Sicurezza Nazionale di Pechino, lo hanno arrestato al centro di spedizione del campo di lavoro di Pechino e lo hanno trasferito al Campo di Lavoro Forzato di Tuanhe, il 14 settembre 2006. Le guardie lo hanno torturato con un altro metodo; hanno legato il collo, il petto, le mani e le gambe su una sedia e lo hanno tenuto lì tutto il giorno. Mentre per il resto dell’anno, altri detenuti si alternavano per controllarlo costantemente. Il cuore del signor Yu ha smesso di battere per due volte, il suo peso è sceso da 80kg a 46 kg e i suoi muscoli si sono atrofizzati. In seguito, non è più riuscito a tenere la schiena dritta o ad alzare le braccia e le mani.

Il 21 maggio 2007 il signor Yu, è stato trasferito al Campo di Lavoro Forzato di Masanjia, un luogo che è noto per torturare brutalmente i detenuti; è stato picchiato, colpito con bastoni elettrici e “appeso all’insù” per i polsi per diversi giorni. Tutto questo è stato fatto da guardie come Yu Jiang e Li Meng. Il signor Yu è stato rinchiuso in una grande gabbia metallica per tre mesi, dove non poteva stare in piedi e nemmeno sdraiarsi.

Dato che, il signor Yu ha resistito a essere “trasformato” durante i Giochi olimpici del 2008, Chen Zhenggao il capo dell’ Ufficio 610 , ha ordinato che fosse torturato per ottenere il “100 per cento” del tasso di “trasformazione” nel centro di Masanjia. Le guardie carcerarie hanno colpito i suoi genitali con bastoni elettrici e hanno versato acqua fredda su di lui; inoltre lo hanno legato e picchiato con un bastone di ferro fino fargli a perdere conoscenza.

Le guardie erano certe che il signor Yu stesse per morire, così hanno detto ai detenuti di cambiare i suoi vestiti e di ripulirlo, poi hanno chiamato un medico del carcere e gli hanno fatto cucire le ferite sulla testa. Hanno anche scritto un biglietto di suicidio falso, che indicava che il signor Yu avesse progettato di colpire la testa contro un muro. Tuttavia, il signor Yu è sopravvissuto, ed è stato rilasciato il 2 settembre 2009.

ClearHarmony,22/12/2013

English version:
http://en.minghui.org/html/articles/2013/12/4/143496.html [1]