Lettera. Perchè l’Italia finanzia la ripresa cinese

Riproponiamo una lettera di un direttore di un’azienda riguardo la concorrenza cinese sui prezzi

Sono il direttore commerciale di un’azienda produttrice di macchine per l’industria che ha appena fatto 4 settimane di cassa integrazione e che a partire da settembre potrebbe chiudere. I motivi della crisi sono molteplici ma c’è un’ingiustizia che non mi fa dormire di notte. I nostri maggiori concorrenti sono i cinesi che ci ammazzano sul prezzo. Mi domando se sia morale che gli investitori italiani che decidono di comprare questo macchinario d’importazione ricevano agevolazioni fiscali. Non sono un protezionista, ma ritengo che la gente debba sapere che con i soldi delle proprie tasse sta finanziando la ripresa economica in Cina.

Manager azienda metalmeccanica, lettera inviata al quotidiano il Giornale, 25 agosto 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.