Categoria: Lavoro forzato

Lavoratori segregati e sfruttati in un ristorante cinese: arrestati titolare e socio

Alloggiati in un appartamento in condizioni degradanti i 12 lavoratori pakistani erano costretti, dietro minaccia, a restituire in nero buona parte dello stipendio.

Operai cinesi che lavorano nel settore dell’elettronica sono spinti al suicidio dalle dure condizioni di lavoro e sono soggetti a punizioni severe

I casi di suicidi e tentati suicidi tra i lavoratori evidenziano una situazione pesante nel cruciale settore dell’industria elettronica cinese. Un rapporto dell’Economic Rights Institute, un’istituzione di Hong Kong che opera per creare una maggiore giustizia nello sviluppo economico e di Electronics Watch, che monitora questo specifico settore, ha analizzato 167 casi dal 2010 a oggi.

Mantova-Roverbella: Schiavi nei laboratori-prigione, finiscono in manette sette titolari

Blitz dei carabinieri in tre manifatture cinesi. Al lavoro 40 persone, di cui 7 clandestini. Accuse anche di caporalato. Sequestrati tutta la merce – pantaloni, cappotti e vestiti da donna – i macchinari e l’intero stabile, per un valore di 500mila euro.

Adolescente impazzisce dopo essere stata costretta a guardare i genitori torturati dalla polizia

Una trentaduenne di Mudanjiang, aveva solo tredici anni quando nel 2000 i suoi genitori erano stati arrestati per aver rifiutato di rinunciare al Falun Gong, una disciplina spirituale perseguitata dal regime comunista cinese.

Sfruttamento di studenti-lavoratori in Cina, Apple indaga

L’indagine a seguito della denuncia avanzata dall’organizzazione per i diritti civili, Sacom, al fornitore di Cupertino Quanta Computer. Nel mirino il presunto sfruttamento di stagisti costretti agli straordinari e la violazione della normativa sul lavoro di Pechino.

Campi di rieducazione legalizzati. Lo stato di diritto secondo Pechino

C’è stato un momento, ultimamente, in cui mi è parso di vivere in una distopia. Stavo intervistando Michael Caster, l’attivista per i diritti umani che ha denunciato in un libro le “sparizioni forzate” in Cina. Parlavamo su Skype dei due casi simili di Meng Hongwei e Fang Bingbing, avvenuti a distanza di pochi giorni.

Cina: la testimonianza agghiacciante di una donna violata. “Hanno strappato il mio bambino dal mio grembo”[Video]

Oggi, nel 2018, mentre ancora celebriamo il ricordo delle vittime dei campi di concentramento nazisti, pronti a condannare ogni (presunto) rigurgito di fascismo e nazismo al grido di “mai più”, siamo totalmente indifferenti a ciò che accade in Cina.