Categoria: Lavoro forzato

Orrori dei metodi di tortura cinesi

Con resoconti di torture psicologiche contro i canadesi detenuti, The Epoch Times esamina l’uso della tortura da parte del regime cinese.

In costruzione nella Regione Autonoma Tibetana tre nuovi “centri di ri-educazione”

Immagini satellitari diffuse dal sito di informazione indiano ThePrint mostrano che nella cosiddetta Regione Autonoma Tibetana sono in fase di avanzata costruzione tre “centri di ri-educazione attraverso il lavoro”.

Prato: arrestati due coniugi imprenditori cinesi per sfruttamento di manodopera in condizioni di bisogno.[Video]

Prato, coppia di confezionisti cinesi accusati per la prima volta di intermediazione illecita del lavoro, un reato più grave dello sfruttamento. Applicata per la prima volta la nuova legge sul caporalato Minacciata la vicina di casa ha consentito ai carabinieri di installare telecamere nella ditta. Gli operai lavoravano fino a 16 ore al giorno.

La Cina pensa di arrestare chiunque in maniera arbitraria. E’ tempo di cambiare

La mancanza di clamore globale per la detenzione illegale di due canadesi ha fatto infuriare il ministro degli esteri canadese, Chrystia Freeland, che ha definito la detenzione dei cittadini canadesi Michael Kovrig e Michael Spavor un “preoccupante precedente”, ma per molti osservatori questi sistemi di detenzione sono fin troppo familiari.

Gli addobbi di Natale potrebbero essere stati fatti nei brutali campi di tortura in Cina

I prodotti che adornano le nostre case durante il periodo festivo potrebbero essere stati prodotti in crudeli fabbriche nei campi di prigionia. Proprio questa settimana è emerso che uomini e donne cinesi rinchiusi in un campo di detenzione producono abiti per una società di abbigliamento sportivo statunitense. Diversi gruppi a favore dei diritti umani sostengono che lo sfruttamento del lavoro è molto vasto nel sistema dei laogai.

Detenuti nei campi di rieducazione cinesi costretti a lavorare nelle industrie manifatturiere e alimentari

HOTAN, Cina – Il filo spinato e centinaia di videocamere circondano un enorme complesso composto da oltre 30 dormitori, scuole, magazzini e laboratori nel lontano occidente cinese. Dozzine di ufficiali armati  fanno la guardia all’esterno.

Cina. I campi di prigionia per musulmani uiguri introducono il lavoro forzato

Il lavoro nelle fabbriche tessili ha come obiettivo il «reinserimento di persone utili nella società». I manufatti vengono poi venduti sul mercato cinese ed esportati anche negli Stati Uniti.