L’economista Nassim Nicholas Taleb accusa la Cina: “hanno censurato un mio libro”

Lo scrittore ha dichiarato che il suo libro, Antifragile, è stato respinto dal tipografo cinese con la richiesta di aggiungere la parola “China” prima di “Taiwan” nell’edizione USA del libro.

L’autore statunitense, di origini libanesi, autore del bestseller “Il cigno nero” ha respinto irritato la richiesta. La modifica doveva essere eseguita in una passaggio che considerava il contributo dell’istruzione allo sviluppo economico e del benessere.

“Nel 1960, Taiwan ha avuto un tasso di alfabetizzazione molto inferiore a quello delle Filippine e la metà del reddito pro capite; ad oggi Taiwan ha decuplicato il reddito”.

Per la tipografia la parola “Cina” doveva essere inserita prima della parola Taiwan.

Moltissime segnalazioni di solidarietà sono giunte a Nassim Nicholas Taleb consigliando di rivolgersi ad altre tipografie a Taiwan o in India, aggiungendo che  Taiwan non fa parte della Cina.


Traduzione Laogai Research Foundation Italia ONLUS

Taiwan News, Dicembre 13, 2016

English article, Taiwan News:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.