Le figlie del dissidente Zhang Lin implorano la sua libertà. Commovente lettera aperta ai corpi legislativi internazionali

Zhang Anni è conosciuta come ” il più giovane prigioniero per reati di coscienza della Cina“. E’ stata arrestata all’età di 10 anni. Le è stato negato acqua, cibo e una coperta, e poi le hanno impedito di frequentare la scuola – tutto a causa dell’attivismo pro-democrazia del suo celebre padre, Zhang Lin. Zhang Anni e sua sorella, Zhang Ruli, sono arrivate negli Stati Uniti nel settembre 2013. Entrambe le sorelle vivono nella casa di Reggie Littlejohn e di suo marito, Robert. Ecco la lettera aperta delle due sorelle: implorano per la libertà del loro padre, la cui data del processo è fissata per il 18 dicembre.

Nella foto: Reggie Littlejohn con Anni e Ruli / Zhang Anni con suo padre, Zhang Lin.

Lettera aperta al presidente Obama, al presidente Xi Jinping, al Congresso degli Stati Uniti, al Parlamento europeo, al Parlamento britannico e al Parlamento canadese:

Siamo le figlie di Zhang Lin, Zhang Ruli e Zhang Anni. Nostro padre è attualmente detenuto nel centro di detenzione numero uno di Bengbu City, provincia di Anhui. Il suo processo è fissato per il 18 dicembre. Questa volta è accusato di ” radunare una folla per turbare l’ordine pubblico.”

Questa accusa, però, è del tutto infondata. Chiediamo con forza che il governo cinese di rilasciare nostro padre incondizionatamente, il più presto possibile! Invitiamo e sollecitiamo il Segretario generale Ban Ki-moon, il presidente Obama, il presidente Xi Jinping e gli altri capi di stato, i parlamenti e le organizzazioni per i diritti umani di prestare attenzione a questa palese violazione dei diritti umani. La vostra attenzione potrebbe permettere il rilascio di nostro padre!

Nel febbraio di quest’anno, nostro padre ha trasferito Anni in un’altra scuola elementare in Hefei. Stavamo progettando un nuovo inizio, ma con nostra sorpresa, nostro padre è stato arrestato dalla polizia locale tre giorni dopo. Senza tutori, mia sorella, Zhang Anni di 10 anni, fu imprigionata da quattro sconosciuti di sesso maschile per diverse ore. Dopo di che, Anni terrorizzata è rimasta sola in casa e si rifiutava di uscire.

Dopo questo incidente, nostro padre ha cercato di ottenere giustizia per la figlia. Il suo intento è stato sostenuto da molti utenti di Internet in Cina dopo che ha pubblicato ogni informazione. Questo aprile, i netizen cinesi si sono spontaneamente riuniti intorno a Hefei, in cerca di giustizia per nostro padre e Anni, nella speranza che Anni avrebbe potuto far ritorno a scuola. Contrariamente ai loro desideri, non hanno ricevuto giustizia. Piuttosto, questi amici sono stati sottoposti a diversi livelli di detenzione come una punizione. Inoltre, da allora, mio padre e Anni sono stati controllati dalle Guardie della Sicurezza Nationale della Città di Bengbu .

Dato che Anni non poteva frequentare la scuola, gli amici di nostro padre hanno contattato il presidente dei diritti delle donne senza frontiere, Reggie Littlejohn, sperando che lei potesse porre riparo aiutare Anni di ritornare andare a scuola. Con nostra sorpresa, durante le fasi di contattare Reggie, nostro padre è stato nuovamente arrestato e incarcerato. In preda alla disperazione nostro zio Yao Cheng, ci ha accompagnato nella città di Shanghai. Lo stesso giorno, appena arrivati , è stato portato via dalla polizia locale il primo giorno e incarcerato.

A tutt’oggi è detenuto. Dopo che abbiamo lasciato la Cina, altri due zii sono stati arrestati a causa di Anni: Li Hua-Ping e Zhou Weilin. Le autorità cinesi stanno ancora ricercando lo zio Chai Bao-Wen. Ora, stiamo vivendo una vita libera nella casa di Reggie negli Stati Uniti, ma nostro padre e nostri zii ancora non possono vedere la luce del giorno nella prigione cinese!

Tutto questo è accaduto perché nostro padre Zhang Lin ha aderito al percorso di democrazia, è stato imprigionato per quattro volte durante la sua vita e ha perso la sua libertà per un totale di tredici anni. A causa del lungo periodo di reclusione e gli abusi subiti in carcere, nostro padre è stato vittima di molte malattie che non sono state curate. Nostro padre ha dedicato quasi tutta la sua vita al percorso di democrazia e a causa di ciò ha ottenuto di essere imprigionato, ed i suoi figli sono stati costretti a fuggire del loro paese d’origine.

Ora, siamo molto preoccupati per la sua condizione fisica e temiamo che non sia più in grado di sopportare la tortura dell’ incarcerazione. Dopo l’incontro con nostro padre, l’avvocato ha detto che la sua condizione fisica è attualmente gravemente peggiorata. Quando è stato recentemente arrestato, il suo occhio sinistro era quasi cieco a causa di una infezione, ora si sta avvicinando il clima torrido e il centro di detenzione non è riscaldato e umido, e le sue articolazioni sono probabilmente affette da intensi dolori.

Non solo egli soffre di dolore fisico, ma la più difficile sofferenza da sopportare è quella mentale. Non ha fatto niente di male, ma più e più volte ha subito dure persecuzioni.

Quindi, questo è il nostro appello: Chiediamo a tutte le persone del mondo di prestare attenzione a Zhang Lin, Yao Cheng, Zhou Weilin, Li Hua-Ping e Chai Baowen, e molti altri prigionieri politici cinesi imprigionati, e sollecitare il governo cinese a rilasciarli incondizionatamente appena possibile!

Infine, come due ragazze in esilio in una terra straniera, per nostro padre e gli zii in carcere, gridiamo a Voi a squarcia gola: Vi preghiamo, concentratevi su di loro! Si prega di utilizzare la Vostra influenza, perché la Vostra attenzione può renderli liberi!

Reggie Littlejohn, Presidente dei Diritti delle Donne Senza Frontiere, 17/12/2013

English version: http://www.womensrightswithoutfrontiers.org/blog/?p=1453

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.