Le aziende cinesi acquistano scuole private del Regno Unito, accendendo i timori dell’influenza del PCC

Secondo i media britannici le aziende cinesi hanno acquistato 17 scuole private britanniche nel Regno Unito negli ultimi anni, suscitando i timori di espansione dell’influenza del Partito Comunista Cinese (PCC) nel paese mentre le scuole lottano finanziariamente sulla scia della pandemia di coronavirus.

“Centinaia di scuole indipendenti messe in gravi difficoltà finanziarie dalla pandemia di coronavirus sono nel mirino degli investitori cinesi”, ha riferito il quotidiano Mail on Sunday nel fine settimana.

Alcune delle società sono gestite da membri di alto rango del Partito comunista cinese al potere e “cercano di espandere la loro influenza sul sistema educativo britannico”, afferma il rapporto.

Secondo un’indagine del giornale, nove delle 17 scuole sotto il controllo cinese sono di proprietà di società controllate da imprenditori cinesi che sono anche membri della Conferenza consultiva politica del popolo cinese (CPPCC), un organismo che mantiene stretti legami tra la ricchezza del settore privato e il partito di governo.

Le scuole private sono state duramente colpite dalla pandemia, con il crollo delle iscrizioni e il calo delle tasse mentre gli studenti vengono mandati a casa per l’apprendimento a distanza, afferma il rapporto.

Prima della pandemia, Bright Scholar – una società di proprietà della figlia del magnate immobiliare cinese Yang Guoqiang – aveva già investito in diverse scuole, tra cui la Bournemouth Collegiate School e la St Michael’s School a Llanelli, Carmarthanshire, afferma il giornale.

Il Bedstone College nello Shropshire e la Ipswich High School sono di proprietà del gestore patrimoniale londinese London & Oxford Group, che a sua volta è sostenuto dal conglomerato cinese Wanda Group.

La Riddlesworth Hall Preparatory School di Norfolk, frequentata dalla Principessa Diana, è stata acquisita dal Confucius International Education Group nel 2015.

Ray Global Education, che possiede due scuole private con sede nel Regno Unito, afferma che le acquisizioni facevano parte del suo progetto “Global Campus” che cerca di promuovere la strategia Belt & Road del PCC e l’iniziativa di influenza globale nel settore dell’educazione globale.

Il presidente della società Hu Jing ha detto ai media statali cinesi nel 2019 che gestisce l’attività in conformità con “leggi politiche, leggi sull’istruzione e leggi economiche”.

“Non importa quanto sia internazionale la scuola, è ancora fondamentalmente una scuola cinese, e deve prestare molta attenzione all’ambiente politico”, ha detto Hu ai giornalisti.

Quando la sua azienda ha fondato una scuola a Shanghai, la prima cosa che ha fatto è stata istituire un comitato del PCC e scegliere un segretario del partito, ha detto.

Le scuole britanniche sono un anello debole

Wang Jianhong, portavoce del gruppo per i diritti umani con sede negli Stati Uniti, Humanitarian China, si è detta sorpresa dalla vastità delle acquisizioni cinesi nel settore dell’istruzione privata del Regno Unito.

“Le scuole private britanniche sono un anello debole, perché c’è bisogno di investimenti, e il PCC ne sta approfittando”, ha detto Wang a RFA.

“C’è poca consapevolezza dell’infiltrazione del PCC”, ha detto Wang, che ha vissuto nel Regno Unito per più di un decennio.

Wang ha detto che qualsiasi azienda cinese che investe nel settore ha sicuramente bisogno del sostegno del PCC.

“Gli investimenti del PCC nell’istruzione privata britannica sono aumentati … e c’è sicuramente un background del PCC in queste aziende: come farebbero le normali aziende cinesi a comprare le scuole private del Regno Unito?”

“I fornitori di istruzione obbligatoria nel Regno Unito sono ora di proprietà di imprese controllate dal PCC, e la preoccupazione ora è che la sua ideologia influenzerà ciò che viene insegnato lì”, ha detto Wang.

Ha detto che un’attuale revisione degli Istituti Confucio nel Regno Unito non sarebbe sufficiente per frenare l’influenza di Pechino.

“Anche se chiudi gli Istituto Confucio, il PCC ha altri modi, inclusa l’acquisizione di scuole private”, ha detto Wang. “Non credo che i paesi occidentali si siano ancora resi conto della portata del coinvolgimento del PCC qui”.

“Non ho idea di come resistere” , l’autore britannico Ma Jian ha affermato che il governo britannico non ha percepito il rischio nel consentire tali acquisizioni.

“Questi politici britannici sono davvero degli idioti”, ha detto Ma a RFA. “La Cina sta usando la sua economia per ottenere una voce politica, ma non hanno idea di come resistere”.

Ha detto che anche le istituzioni educative del Regno Unito hanno un enorme portafoglio di investimenti in Cina.

“Il Regno Unito si è trasformato in un avamposto commerciale della Cina, non solo in termini di affari, economia e commercio, ma anche in termini di cultura”, ha detto Ma. “[Regno Unito] università, istituti di ricerca, scuole secondarie e primarie hanno investito molti soldi in Cina . L’acquisizione di scuole private britanniche è del tutto in linea con il tentativo della Cina di espandere l’influenza del PCC in tutto il mondo sotto il segretario generale Xi Jinping”.

“Si tratta di prendere di mira la prossima generazione, dal punto di vista educativo”, ha detto Ma.

Un dipendente di una società di investimento nel settore dell’istruzione con sede a Shanghai, che ha dato solo il soprannome di An, ha detto che ci sono anche forti ragioni economiche per cui le aziende cinesi sono interessate al settore dell’istruzione privata nel Regno Unito. L’Hurun Research Institute ha riferito nel 2018 che più oltre l’80% delle famiglie più ricche della Cina prevede di mandare i propri figli a scuole all’estero, e quasi un terzo afferma che sceglierebbe scuole nel Regno Unito

“I marchi britannici sono anche particolarmente attraenti per i genitori cinesi, che pensano all’accento e allo stile di vita aristocratici britannici”, ha detto An a RFA.

Secondo un rapporto del 2020 dell’Independent Schools Council (ISC), la Cina ha inviato più studenti alle scuole private del Regno Unito rispetto a qualsiasi altro paese, per un totale di 10.864 al momento del sondaggio.

Secondo An, una sterlina post-Brexit più debole e un forte sostegno del governo sono interessanti anche per gli investitori cinesi e i genitori.

Il presidente dell’ISC Barnaby Lenon ha dichiarato al Times Educational Supplement nel 2019 che le persone dovrebbero essere “felicissime” che gli investitori cinesi stessero acquistando scuole private del Regno Unito e che, “Questa è ovviamente la salvezza per un piccolo numero di queste scuole. È una buona cosa per quelle scuole perché significa che possono rimanere vitali”.

Traduzione Arcipelago laogai: in memoria di Harry Wu

Fonte: RFA, 26/02/2021

Versione inglese:

Chinese Companies Buy up UK Private Schools, Sparking Fears of CCP Influence 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.