L’attivista di Hong Kong Joshua Wong è stato arrestato per aver partecipato alla manifestazione “non autorizzata” del 2019 e al divieto delle maschere

L’attivista pro-democrazia di Hong Kong Joshua Wong è stato arrestato con l’accusa di aver preso parte a un’assemblea non autorizzata il 5 ottobre dello scorso anno e di aver violato il divieto delle maschere, secondo un post del suo account Twitter ufficiale. È accaduto mentre faceva rapporto alla stazione di polizia centrale intorno alle 13 di giovedì.

Con una mossa rara, il 4 ottobre 2019 il governo di Hong Kong ha invocato una legge di emergenza dell’era coloniale per vietare l’uso di maschere durante le manifestazioni dopo mesi di disordini in tutta la città. Migliaia di persone si sono radunate in quasi tutti i distretti il giorno successivo per protestare contro la misura, incluso Wong, 23 anni.Anche l’attivista veterano Koo Sze-yiu della Lega dei socialdemocratici è stato arrestato perché sospettato di aver partecipato a un’assemblea non autorizzata quel giorno, hanno confermato i suoi colleghi di partito.

La Corte d’Appello ad aprile ha dichiarato che il governo aveva il diritto di emanare la controversa legge anti-maschera, ribaltando parzialmente una sentenza dell’Alta Corte dello scorso novembre che riteneva il divieto limitato ai diritti fondamentali. Con lo scoppio del coronavirus, il governo ha reso obbligatorio indossare la mascherina in tutti i luoghi pubblici, compresi i trasporti e all’aperto.

Parlando fuori dalla struttura di polizia intorno alle 16.30, Wong ha confermato il suo arresto. Ha detto che gli ufficiali gli hanno mostrato materiale dalle emittenti RTHK, TVB, TTV News e New Tang Dynasty Television come prova della sua partecipazione all’assemblea non autorizzata.

“Con l’effetto agghiacciante generato dalle autorità di Pechino, è il terzo caso che devo affrontare già dallo scorso giugno [quando] sono uscito di prigione”, ha detto. “Possono perseguirci, possono arrestarci, possono rinchiuderci in prigione, ma non possono censurare il nostro impegno a [continuare] a lottare per la libertà”.

Sophie Richardson, direttrice cinese della ONG Human Rights Watch, ha affermato in una dichiarazione che gli eventi della giornata sono stati emblematici della “spirale discendente dei diritti umani” a Hong Kong.

“Le autorità stanno criminalizzando la partecipazione alle proteste utilizzando leggi in contrasto con gli standard internazionali, portando dubbie azioni legali per ostacolare le voci pro-democrazia e non riuscendo a controllare l’uso eccessivo della forza di polizia”, ha detto.

Il responsabile del programma di Amnesty International a Hong Kong, Lam Cho-ming, ha anche esortato le autorità a ritirare il divieto delle maschere, dicendo che era stato usato come pretesto per arrestare gli oppositori politici: “L’arresto di una figura di spicco dell’opposizione di Hong Kong per aver indossato una maschera facciale a ‘ La protesta non autorizzata – in un momento in cui in città è obbligatorio indossare una maschera per il viso – è un altro esempio della campagna del governo per mettere a tacere il dissenso con qualsiasi mezzo “.

“Il targeting di oggi degli attivisti sottolinea ancora una volta la crescente repressione delle autorità nei confronti delle voci critiche, che sta avendo un effetto agghiacciante sulla libertà di riunione pacifica a Hong Kong”.In un videomessaggio dopo il suo rilascio, Wong ha detto di non avere rimpianti: “Vogliono generare un effetto agghiacciante e cercare di mettere a tacere la voce dei dissidenti prima del [1 ottobre] Giornata Nazionale”.

“Lasciate che la voce degli hongkonghesi sia ascoltata … mi rendo conto che non c’è motivo per noi di rinunciare.”

Dovrebbe comparire nella Corte dei magistrati orientali a Sai Wan Ho il 30 settembre alle 14:30, alla vigilia della Giornata nazionale cinese.

Traduzione di Roy Merlo,Arcipelago laogai: in memoria di Harry Wu

Fonte: HKFP,24/09/2020

Articolo in inglese:

Hong Kong activist Joshua Wong arrested over attending ‘unauthorised’ 2019 demo and mask ban

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.