Latte che fa crescere il seno ai bambini: Pechino esclude adulterazioni

In Cina molte bambine piccole mostrano un precoce sviluppo del seno e la presenza di ormoni pari a quelli di una donna adulta. Il governo dice che il latte della Synutra, bevuto da molti bambini, è normale. Ma i genitori insistono e indicano nuove prove. A Shanghai circa 30mila bambine chiedono esami.

Il ministero cinese per la Salute ha escluso qualsiasi collegamento tra il latte in polvere della ditta Synutra International e il precoce sviluppo degli ormoni e dei caratteri sessuali in molte bambine che ne fanno uso. Ma i genitori protestano che gli accertamenti del governo sono stati insufficienti e citano loro fonti di prova. Il Centro cinese per i Controlli epidemici e la prevenzione ha analizzato 42 campioni dei prodotti della Synutra e 31 di altre ditte casearie. Deng Haihua, portavoce del ministero, ha comunicato che i livelli di ormoni riscontrati sono nella norma e che nel latte non risultano aggiunti ormoni. Ma i genitori delle bambine chiedono di sapere su quali prodotti sono state svolte le analisi e osservano che gli accertamenti devono riguardare un campione ben più ampio e che la composizione del latte in polvere può variare in diverse zone di produzione. Molti criticano la lentezza dell’intervento del governo, rispetto all’emersione del fenomeno, che potrebbe avere consentito all’azienda di mutare la composizione del prodotto. Deng Xiaoyun della città di Wuhan ha spiegato all’agenzia Radio Free Asia che da quando la figlia non prende più questo latte, “il livello dei suoi ormoni è un poco sceso” e invita “gli specialisti a dirne la ragione”. La ditta Synutra è al contrattacco e definisce le denunce e gli argomenti dei genitori come “un evento  mediatico” privo di qualsiasi sostegno scientifico. In una dichiarazione sul proprio sito web, l’azienda esprime simpatia per le famiglie colpite, ma avverte che ha la volontà “di perseguire in ogni modo possibile i responsabili di queste accuse”. Intanto gli ospedali continuano a registrare casi di bambine con livelli ormonali pari o superiori a quelli di una donna adulta. I media locali parlano di 30mila bambini piccoli in ospedale nella sola Shanghai, anche se dicono che “le ragioni non sono chiare”. Molte bambine mostrano un precoce ingrossamento del seno. I genitori lamentano che negli ospedali i reparti di endocrinologia consentono solo qualche decina di analisi ogni giorno, del tutto insufficienti per smaltire le molte richieste. Anche in altre città ci sono centinaia di richieste di esami. Nel 2008 nel Paese è esploso lo scandalo del “latte alla melamina”, sostanza chimica usata per far sembrare l’alimento ricco di nutrimento ma velenosa per l’uomo. Ci sono stati almeno 6 neonati morti e 300mila malati ai reni accertati.

Fonte: Asia News, 17 agosto 2010

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.