Vicenza: chiuso laboratorio cinese lavorava per la griffe. Anche bimbi nel tugurio

Vivevano al contrario: di notte erano costretti a lavorare alle macchine da cucire per confezionare abiti d’alta moda; mentre di giorno dormivano in un tugurio assieme ai loro figli. A scoprire le condizioni di vita disumane alle quali erano sottoposti 11 immigrati cinesi, 8 adulti e 3 bambini, è stata la Polizia, che il 23/03/2016 ha messo i sigilli al laboratorio clandestino allestito in un capannone in via Vecchia Ferriera 27, a Ponte Alto.

La titolare della ditta, Heling Wu, di 45 anni, pure lei cinese, è stata denunciata per abusivismo e gravi violazioni alla legislazione sul lavoro.

Tutto è nato da un controllo di una pattuglia delle volanti di Vicenza che qualche giorno fa è andata a controllare l’edificio dove vi era il night club Les Femmes.. Il sospetto è che fosse ancora utilizzato come locale abusivamente. In effetti lo era, non si trattava però di un night o locale da ballo, ma di un laboratorio gestito da cinesi  la titolare lavora come terzista per una ditta vicentina che a sua volta lavora per una note griffe di moda.

Nessuna delle norme sul lavoro era rispettata. Quando gli agenti sono tornati il giorno dopo per il controllo che doveva portare alla chiusura, i titolari si sono rifiutati di aprire. Gli agenti hanno così utilizzato un escamotage. Hanno indossato delle magliette del Brico Center ed hanno bussato riferendo che dovevano consegnare dei pacchi. Ingannati, i cinesi hanno aperto e la procedura che ha portato alla chiusura ha potuto essere definita.

TVI Web Vicenza,24/03/2016

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.