La scuola può realizzare ciò che vuole dove vuole. Questo non obbliga l’amministrazione comunale a fare propria ogni iniziativa patrocinandola

L’assessore Enrico Chiesura non capisce perchè la sofferenza di chi ha patito in un lager tedesco possa in qualche modo essere sminuita da quella di chi ha sofferto in un gulag sovietico o in un laogai cinese.

La scuola può realizzare cio’ che vuole dove vuole. Questo non obbliga l’amministrazione comunale a fare propria ogni iniziativa patrocinandola

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.