La portaerei Nimitz attracca a Hong Kong, tensioni con Pechino

La portaerei Usa Nimitz ha attraccato a Hong Kong per una visita di quattro giorni nell’ex colonia britannica, nel pieno della bufera diplomatica tra Washington e Pechino per la vendita di armi americane a Taiwan e per l’annunciato incontro tra Barack Obama e il Dalai Lama. Il comandante della Nimitz, l’ammiraglio John Miller, ha affermato che, nonostante le divergenze, Usa e Cina possono lavorare insieme su questioni come la sicurezza marittima, una collaborazione sperimentata con successo nella lotta ai pirati in Somalia. I 5mila marinai della portaerei e delle quattro navi di scorta potranno sbarcare a Hong Kong per fare turismo e partecipare ad alcune iniziative sociali. La Cina ha autorizzato lo scalo nell’ex colonia di cui ha il pieno controllo dal 1997, nonostante abbia congelato la cooperazione militare con gli Usa per ritorsione alla vendita di armi a Taiwan. Per il Dipartimento di Stato Usa, in una dichiarazione paradossale, la visita “contribuira’ a rafforzare i rapporti con la popolazione cinese e tra le forze armate dei due Paesi”.

Fonte: Peace Reporter, 17 febbraio 2010

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.