La pasionaria degli uiguri che fa tremare la Cina

Rebiya Kadeer a Sky Tg24: “Viviamo in una prigione a cielo aperto”. Il suo tour europeo per dare voce alla minoranza turcofona musulmana che Pechino tenta di schiacciare.

A quattro mesi dalla violenta repressione scoppiata a luglio in Cina, nella provincia autonoma dello Xinjiang, da parte del governo cinese contro la minoranza etnica degli uiguri, la dissidente politica cinese, Rebiya Kadeer, attraversa l’Europa per raccontare la sua esperienza. Fatta prigioniera per essersi opposta al regime, vive a Washington dal 2006 ed è la guida riconosciuta del movimento uiguro mondiale.

Fonte: Sky.it, 29 novembre 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.