‘La mia sofferenza è stata oltre ogni immaginazione,’ intervista di Chen Guangchen alla CNN

Riportiamo il contenuto dell’articolo di Kathleen Gilbert pubblicato su LifeSiteNews, che riporta l’intervista rilasciata da Chen Guancheng, finalmente libero, alla CNN.

Mer 30 Mag, 2012. Chen ha detto alla CNN che è difficile descrivere gli abusi subiti durante la sua detenzione illegale, a cominciare dalle percosse e l’impossibilità di avere cure mediche nonostante le lesioni da esse procurate. “La mia sofferenza era oltre ogni immaginazione “, ha detto Chen.

Ed ora finalmente può assaporare il gusto della libertà: “Non sono stato in grado di sentire la natura per un tempo lungo”, ha detto Chen. ” Ora finalmente posso sentire il sole, il vento… Ho perso troppo e per troppo tempo!”

L’avvocato cieco ha inoltre precisato che non è corretto chiamare la situazione da cui è fuggito “arresti domiciliari”, poiché non era stato accusato di alcun crimine durante i 19 mesi in cui è stato segregato in casa sua. “Usiamo il termine di detenzione illegale”, ha detto.

La giornalista della CNN, Anderson Cooper, ha ricordato quando l’anno scorso l’attore Christian Bale, accompagnato da una  troupe della CNN, ha tentato di visitare Chen nel suo paese ed è perciò stato malmenato e portato via dalle guardie. Inoltre, in passato, le trasmissioni su Mr. Chen sono state immediatamente censurate dal governo cinese, in diretta. Questa intervista invece è andata in onda…”

Chen ha poi ribadito la sua preoccupazione per i suoi familiari, ed ha espresso gratitudine per gli amici che hanno eroicamente combattuto per aiutarlo a fuggire. Ha notato come molti di loro abbiano fatto a gara per assumersi la responsabilità della fuga di Chen, per evitare guai ad altri: “Credo che questo faccia ben sperare nella crescita della società civile in Cina”.

FRP

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.