La Merkel per i diritti umani in Cina

Epoch Times, 24 mag 18
Durante la sua visita in Cina, il primo ministro tedesco Angela Merkel ha incontrato le consorti di Wang Quanzhang e Yu Wensheng, due avvocati dei diritti umani arrestati dal regime comunista cinese. L’azione della Merkel (pur non essendo stata pubblicizzata dalla stampa tedesca) ha mostrato quanto la Cancelliera sia attenta al problema dei diritti umani in Cina.

L’avvocato Wang Quanzhang era stato arrestato durante la Grande Retata del 9 luglio 2015, durante la quale erano stati imprigionati i maggiori avvocati dei diritti umani in Cina.
Dall’arresto sono passati 1.050 giorni senza nessuna notizia sullo stato di salute dell’avvocato o al luogo in cui sia detenuto. Wang Quanzhang, in qualità di specialista in diritti umani, aveva difeso dei praticanti del Falun Gong vittime di una ventennale persecuzione da parte del regime comunista cinese.

La moglie di Wang Quanzhang, Li Wenzu, ha pubblicato su Twitter la foto fatta insieme alla Merkel il 24 maggio. Durante l’incontro la signora Li ha dato una lettera scritta in cinese e inglese in cui ha chiesto alla Primo Ministro tedesco se potesse chiedere al Partito Comunista Cinese quali siano le condizioni di suo marito e se sia ancora vivo. E, nel caso fosse ancora vivo, chiedere alle autorità il rispetto dei diritti dell’avvocato.

Lo stesso giorno, anche l’avvocato Yao Jianqing ha pubblicato su Twitter la foto dell’incontro della moglie dell’avvocato Yu Wensheng  con Angela Merkel.

IL PREZZO DELLA LIBERTÀ SOTTO IL REGIME COMUNISTA CINESE

L’avvocato Yu Wensheng, difensore del collega Wang Quanzhang, è stato arrestato e torturato per 99 giorni a causa del suo supporto all’evento della ‘protesta degli ombrelli’ di Hong Kong del 2014. Nel 2017 il governo cinese ha rifiutato all’avvocato Yu il rinnovo annuale del permesso all’esercizio della professione, e il 15 gennaio 2018, ha revocato definitivamente la sua tessera di avvocato; due giorni dopo a Yu Wensheng è stato revocato anche il passaporto.

Il 18 gennaio 2018.Yu Wensheng ha pubblicato su Twitter cinque suggerimenti per cambiare la Costituzione Cinese: «cancellare il prologo della Costituzione» che inneggia alle ‘conquiste’ del Pcc; «cancellare il ruolo di Presidente della Commissione militare centrale del Pcc» (di solito attribuito allo stesso individuo che ricopre l’incarico di Segretario generale del Partito); «cancellare definitivamente la Commissione militare centrale del Pcc» (commissione aggiuntiva rispetto alla Commissione militare centrale); «cancellare il sistema monopartitico del Paese» e «avere un sistema di elezione libera democratica».

Il 20 gennaio, più di 10 poliziotti hanno arrestato Yu Wensheng, impedendogli di vedere sia il proprio avvocato che la moglie. Il 19 aprile 2018 le autorità hanno rilasciato il documento ufficiale di arresto in cui si accusa l’avvocato Yu di aver commesso i reati «di incitamento alla sovversione del potere dello Stato» e «danneggiamento degli affari ufficiali».


Fonte: Epoch Times, https://epochtimes.it/news/la-merkel-per-i-diritti-umani-in-cina/

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.