La Cina vuole fare del Tibet il regno degli sport invernali

Aggiudicatosi con Pechino l’edizione delle Olimpiadi invernali del 2022, il paese asiatico ha in mente di trasformare il Tibet in un immensa pista da sci.

Il paese si presta molto a tale scopo: ha una quota media di 4500 metri, cinque cime oltre gli ottomila, settanta sopra i settemila e un migliaio che toccano quota seimila.

Ma ci sono diversi ma, grossi come grattacieli. Prima di tutto in Tibet non sanno nemmeno cosa siano racchette e sci, essendo frequentato principalmente da escursionisti e trekker, ingolositi dalle montagne perennemente innevate della regione più alta del mondo.

Il Tibet, poi, è un’autentica spina nel fianco del governo cinese. Le sue ribellioni, i gesti di protesta attuati dalla sua popolazione come il darsi fuoco non sono affatto cessati da quando Mao Tse Tung invase l’area nel 1950, anzi.

Ebbene si, proprio lì Pechino (che ha appena espulso gli stranieri dal Tibet) vuole spostare il suo ceto medio emergente, qualcosa come qualche centinaio di milioni di persone, utilizzando le Olimpiadi del 2022 come vettore per dotare lo Stato dal fragilissimo ecosistema di cabinovie, alberghi ed impianti sciistici.

In un mondo dove ormai la neve scarseggia e si trova a quote sempre più alte, il Tibet con le sue catene montuose fa gola a molti, basti pensare all’impennata dei turisti che visitano la regione asiatica: 300mila nel 2000, 15 milioni l’anno passato e se ne prevedono addirittura 30 tra cinque anni.

E’ anche un modo per ovviare alle difficoltà politiche che sta incontrando, quello della Cina, che ha anche in cantiere lavori pubblici non indifferenti nell’area. Treni ad alta velocità bucheranno le montagne tibetane mentre strade asfaltate faranno comodamente arrivare i turisti ed i viaggiatori proprio al campo base dell’Everest.

Ma di tutto ciò, i tibetani, cosa ne pensano?

L’Ultima Ribattuta,01/03/2016

English article,Grind TvChina to build one of the world’s highest ski resorts in Tibet

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.