La Cina vuole boicottare il Nobel

La Cina starebbe facendo pressioni sui governi europei per spingerli a non partecipare alla cerimonia di consegna del premio Nobel per la pace del dissidente Liu Xiaobo. Secondo fonti diplomatiche che preferiscono restare anonime, l’ambasciata cinese ad Oslo avrebbe inviato una serie di lettere a molte ambasciate europee della capitale norvegese, chiedendo loro di non partecipare alla cerimonia prevista per il prossimo 10 dicembre. Solo ieri la polizia cinese aveva arrestato, nel sud del Paese, un militante di una organizzazione per i diritti umani per aver annunciato in pubblico l’assegnazione del premio Nobel per la Pace al dissidente Liu Xiaobo. L’uomo è stato formalmente accusato di sovversione. La moglie di Liu Xiaobo ha invitato attivisti politici, uomini di cultura ed esponenti delle Ong a partecipare alla cerimonia di consegna del Nobel al suo posto in quanto teme che le autorità cinesi non le consentiranno di essere presente ad Oslo per ritirare il premio del marito.

Fonte: Corriere del Ticino, 4 novembre 2010

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.