La Cina sta sfruttando gli uiguri per produrre mascherine in massa

Cina, continua lo sfruttamento della minoranza uigura. Secondo un’inchiesta del New York Times, infatti, alcune compagnie starebbero usando degli ambigui programmi sponsorizzati dal governo per obbligare gli Uiguri a produrre mascherine e altri materiali per la protezione dal Covid-19.

Secondo delle fonti governative, prima dello scoppio della pandemia in Cina, solo quattro compagnie producevano attrezzatura medica nello Xinjiang, la regione con una grande popolazione uigura. Secondo i nuovi dati del 30 giugno però, spiega l’inchiesta, le compagnie sono diventate 51. Di queste, almeno 17 hanno aderito al programma del governo che di fatto permette lo sfruttamento della minoranza etnica e costringe diversi abitanti della regione ai lavori forzati.

Fonte: Giornalettismo,20/07/2020

Articolo in inglese:

China Is Using Uighur Labor to Produce Face Masks 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.