La Cina si prepara ad armare il dominio delle terre rare nella guerra commerciale

I media cinesi usano fraseggi puntati per creare minacce alle terre rare. Il presidente Xi ha visitato la struttura delle terre rare all’inizio di questo mese.Pechino si sta attrezzando per usare il suo predominio di terre rare per colpire nella sua guerra commerciale più profonda con Washington.

Una raffica di resoconti dei media cinesi di mercoledì, tra cui un editoriale sul giornale di punta del Partito comunista, ha sollevato la prospettiva di Pechino che tagli le esportazioni delle materie prime che sono fondamentali nei settori della difesa, dell’energia, dell’elettronica e dell’automobile.

Il più grande produttore al mondo, la Cina fornisce circa l’80% delle importazioni statunitensi di terre rare , che vengono utilizzate in una serie di applicazioni dagli smartphone ai veicoli elettrici e alle turbine eoliche.

La minaccia di armare materiali strategici aumenta la tensione tra le due maggiori economie del mondo prima di un incontro previsto tra i presidenti Xi Jinping e Donald Trump all’incontro del G-20 il prossimo mese.

Mostra come la Cina stia valutando le sue opzioni dopo la lista nera degli Stati Uniti, Huawei Technologies Co., tagliando la fornitura di componenti americani di cui ha bisogno per rendere i suoi smartphone e dispositivi di networking.

“La Cina, in quanto produttore dominante di terre rare, ha dimostrato in passato di poter utilizzare terre rare come moneta di scambio quando si tratta di negoziati multilaterali”, ha affermato George Bauk, Chief Executive Officer di Northern Minerals Ltd., che sta producendo carbonato di terre rare da un progetto su scala pilota nell’Australia occidentale.

Grande quota. Circa l’80% delle forniture di terre rare negli Stati Uniti proviene dalla Cina.

Gli Stati Uniti non dovrebbero sottovalutare la capacità della Cina di combattere la guerra commerciale, ha affermato il People’s Daily in un editoriale mercoledì che utilizzava un linguaggio storicamente significativo sul peso dell’intenzione della Cina.

Il commento del giornale includeva una rara frase cinese che significa “non dire che non ti avevo avvertito”.

La dicitura specifica fu usata dal giornale nel 1962 prima che la Cina entrasse in guerra con l’India, e “quelli che conoscono la lingua diplomatica cinese sanno il peso di questa frase, “il Global Times, un giornale affiliato al Partito Comunista, ha detto in un articolo lo scorso aprile.

Fu usato anche prima che scoppiasse il conflitto tra Cina e Vietnam nel 1979.

In particolare sulle terre rare, il People’s Daily ha affermato che non è difficile rispondere alla domanda se la Cina utilizzerà gli elementi come ritorsione nella guerra commerciale.

I produttori della nazione si sono radunati duramente nelle ultime settimane, ritenendo che le terre rare potessero essere un asso nella guerra commerciale.

Il presidente Xi Jinping ha visitato uno stabilimento all’inizio di questo mese, accompagnato dal suo principale negoziatore commerciale con gli Stati Uniti, alimentando la speculazione sul fatto che i materiali strategici potrebbero essere armati in Cina con la testa al piede con gli Stati Uniti.

Terre rare sono già presenti nella disputa commerciale.

Il paese asiatico ha aumentato le tariffe al 25% dal 10% sulle importazioni dall’unico produttore americano, mentre gli Stati Uniti hanno escluso gli elementi dal proprio elenco di tariffe prospettiche su beni cinesi per circa 300 miliardi di dollari da destinare alla prossima ondata di misure.

La Cina sta “seriamente” considerando di limitare le esportazioni di terre rare negli Stati Uniti e potrebbe anche implementare altre contromisure, il redattore capo del Global Times, ha detto in un tweet.

Un funzionario della National Development & Reform Commission ha detto a CCTV che le persone nel paese non saranno contente di vedere prodotti realizzati con terre rare esportate utilizzate per sopprimere lo sviluppo della Cina.

Le edizioni del Global Times e di Shanghai Securities News hanno preso simili successi nelle loro edizioni di mercoledì.

Cosa dicono i nostri analisti:

Gli Stati Uniti continueranno a fare affidamento sull’importazione di minerali delle terre rare dalla Cina, i materiali utilizzati nei componenti chiave per un’ampia gamma di prodotti, tra cui elettronica, veicoli ibridi e sistemi di accumulo di energia.

L’importazione dalla Cina è più conveniente rispetto alla produzione nazionale negli Stati Uniti.

I produttori della nazione si sono radunati duramente nelle ultime settimane, ritenendo che le terre rare potessero essere un asso nella guerra commerciale.

Il presidente Xi Jinping ha visitato uno stabilimento all’inizio di questo mese, accompagnato dal suo principale negoziatore commerciale con gli Stati Uniti, alimentando la speculazione sul fatto che i materiali strategici potrebbero essere armati in Cina con la testa al piede con gli Stati Uniti.

Terre rare sono già presenti nella disputa commerciale.

Il paese asiatico ha aumentato le tariffe al 25% dal 10% sulle importazioni dall’unico produttore americano, mentre gli Stati Uniti hanno escluso gli elementi dal proprio elenco di tariffe prospettiche su beni cinesi per circa 300 miliardi di dollari da destinare alla prossima ondata di misure.

Le terre rare non sono particolarmente rare.

Il cerio, il più abbondante, è più comune nella crosta terrestre del rame.
Tutti gli altri elementi delle terre rare, oltre al promezio, possono essere trovati più ampiamente di argento, oro o platino, secondo l’US Geological Survey. Tuttavia, i depositi concentrati ed economici sono scarsi e la produzione è dominata da una manciata di paesi.

La Cina è il più grande di gran lunga, rappresentando quasi il 70% della produzione globale e il 40% delle riserve mondiali, come i dati di USGS mostrano.

Raro ma ovunque.Gli elementi delle terre rare hanno usi diffusi in difesa, energia e tecnologia. Fonte: Bank of America Merrill Lynch, USGS

Il mercato delle terre rare in Cina è dominato da una manciata di produttori tra cui China Northern Rare Earth Group, Minmetals Rare Earth Co., Xiamen Tungsten Co. e Chinalco Rare Earth & Metals Co.

La nazione ha forma nell’uso degli elementi per fare un punto politico.

Ha bloccato le esportazioni in Giappone dopo una disputa marittima nel 2010, anche se il conseguente picco dei prezzi ha visto una serie di attività per assicurare le forniture altrove, il che sarebbe di nuovo il rischio se Pechino dovesse continuare a correre con la sua minaccia di rappresaglia.

La Cina del Nord è cresciuta del 9,3% a Shanghai, mentre Lynas Corp., il più grande produttore di prodotti di terre rare al di fuori della Cina, ha aggiunto fino al 16% a Sydney.
La China Rare Earth Holdings Ltd. quotata a Hong Kong ha guadagnato il 41% e ha raddoppiato il valore a maggio.

La presa sta mollando. La Cina domina l’estrazione di terre rare, ma i nuovi progetti vengono valutati a livello globale. Fonte: indagine geologica degli Stati Uniti.Nota: i progetti di esplorazione sono in corso di valutazione per determinare se sono economici da sviluppare.

La morsa della Cina è così forte che gli Stati Uniti si unirono ad altre nazioni all’inizio di questo decennio in un caso dell’Organizzazione mondiale del commercio per costringere la nazione ad esportare di più in mezzo a una carenza globale.

L’OMC si pronunciò a favore dell’America, mentre i prezzi alla fine crollarono mentre i produttori si rivolgevano alle alternative.

Nel dicembre 2017, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo per ridurre la dipendenza del paese da fonti esterne di minerali critici, tra cui terre rare, che mirava a ridurre la vulnerabilità degli Stati Uniti per fornire interruzioni.

Traduzione di Avv. Davide Pivi,LRF Italia Onlus


Fonte:Bloomberg.29/05/2019

Versione inglese:

China Gears Up to Weaponize Rare Earths Dominance in Trade War 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.