La Cina riconsegna il passaporto all’artista dissidente Ai Weiwei

Le autorità cinesi hanno riconsegnato il passaporto all’artista e dissidente cinese Ai Weiwei quattro anni dopo averglielo confiscato. Ai Weiwei, 58 anni, ha mostrato il documento sul suo account Instagram.

A questo punto a settembre l’artista cinese dovrebbe essere in grado di partecipare alla retrospettiva dedicata alle sue opere alla Royal academy of art di Londra.

Ai Weiwei era stato arrestato nel 2011 e tenuto in carcere per 81 giorni senza alcuna accusa ufficiale. Prima della sua detenzione, aveva denunciato diversi scandali nazionali. Il governo ha vietato ai mezzi d’informazione di stato di parlare di lui e ha vietato all’artista di pubblicare qualsiasi cosa sui social network cinesi.

Internazionale,22/07/2015

English article,Reuters:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.