La Cina ordina di togliere le bandiere di preghiera tibetane in tutta la regione

Secondo RFA, la rimozione delle bandiere di preghiera in Tibet è iniziata questo mese, è una azione deplorevole e un atto di disprezzo, uno tra i tanti esempi di come il Partito comunista cinese stia perseguitando il Tibet e tenti di demolire l’antica e bellissima cultura tibetana.

 

Le bandiere di preghiera, sono presenti in Tibet da secoli, sono uno dei simboli più noti della cultura e della spiritualità uniche del Tibet.

Negli ultimi anni la Cina, ha adottato misure estreme per sradicare il tradizionale stile di vita dei tibetani e costringerli ad assimilarsi nella società cinese.

Nel suo recente rapporto sulla libertà religiosa internazionale, il Dipartimento di Stato USA ha documentato una vasta gamma di violazioni della libertà religiosa, violenza e discriminazione contro i tibetani.

Le autorità cinesi descrivono questo sforzo come parte di un “movimento di riforma del comportamento”, ma l’unico comportamento che necessita di riforme è quello del Partito comunista cinese.

Nel Tibet forze di polizia sono costantemente presenti per controllare che non ci siano manifestazioni di dissenso nei confronti del dominio cinese. E’ presente un sistema di riconoscimento facciale,vengono monitorati gli account sui social, hanno possibilità di trovare lavoro se dimostrano fedeltà al Pcc, nelle scuole viene parlato solo il mandarino. Viene tolto il sussidio a quelle famiglie che vengono trovate in possesso di foto del Dalai Lama

Per quale motivo la Comunità mondiale permette a questo Paese leader anti-umanità , un tale abominio?

Come mai il Tibet è stato pressoché dimenticato?

Cosa occorre fare per volgere lo sguardo delle persone verso la bontà e ridestare la moralità?

Bene e male possono essere oggetto di compromesso?

C’è un detto attribuito ad Edmond Burke che afferma: ” Ciò che è necessario perchè il male trionfi è che gli uomini buoni non facciano nulla.”

Gianni Da Valle, Arcipelago laogai : in memoria di Harry Wu,20/06/2020

Articolo RFA:

China Orders Prayer Flags Taken Down in Tibet in an Assault on Culture, Faith 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.