La Cina mira a limitare il dibattito dell’Occidente

Dopo decenni di una politica fallimentare per “coinvolgere la Cina” le democrazie di tutto il mondo si trovano ad affrontare la situazione inversa. L’Occidente non riesce più a coinvolgere la Cina per promuovere riforme liberali; mira invece a salvaguardare gli scopi del Partito Comunista Cinese (PCC) autoritario e corrotto.

Jonas Parello-Plesner a sinistra, Peter Mattis, Juan Pablo Cardenal a destra, presso l’Hudson Institute di Washington il 24 ottobre 2018 (York Du / The Epoch Times)

Secondo Jonas Parello-Plesner dell’Hudson Institute, l’obiettivo del PCC è quello di mantenere il suo dominio all’interno della Cina e proteggere la sua ideologia. Questo si può notare nella realtà dietro le attività di interferenza e di influenza che ha il partito in Occidente e spesso significa limitare i parametri del dibattito sulla Cina nei governi democratici occidentali e nella società civile, in modo che essi non rappresentino una minaccia per il PCC.

Parello-Plesner ha detto che una delle “armi magiche” del PCC è “la strategia del fronte unito che si basa sulla corruzione dell’emigrazione cinese e sulla costruzione di relazioni con idonei occidentali che servono il PCC”.

I bersagli del “fronte unito” vanno da politici di primo piano, uomini d’affari, accademici, studenti e opinione pubblica. Il PCC usa i soldi, piuttosto che l’ideologia comunista, come una potente fonte di influenza, creando le relazioni parassitarie di dipendenza a lungo termine che si possono notare nelle università, nei giornali e in molte altre istituzioni occidentali.

Parello-Plesner ha partecipato alla tavola rotonda come parte del simposio “Sfida globale della Cina  alla libertà democratica” che si è tenuto presso l’Hudson Institute a Washington il 24 ottobre.

“Indebolire gli altri è l’obiettivo principale delle operazioni di Putin, combinato con il mantenimento e il rafforzamento del proprio potere. Ciò è fortemente in contrasto con quello che si osserva, con una Cina obiettivamente in ascesa”, ha detto Rosenberger.

“Stiamo osservando una crescente assertività da parte della leadership cinese e il desiderio di modellare il mondo intorno alla Cina, nel modo che è più vantaggioso per un futuro nel lungo periodo. Per questo la strategia cinese è molto più a lungo termine. L’orizzonte temporale per Pechino è semplicemente più a lungo termine. La sua prospettiva è molto più lunga”.

Juan Pablo Cardenal, ricercatore presso il centro per l’apertura e lo sviluppo del consiglio consultivo dell’America Latina, ha condiviso la sua conoscenza sulle operazioni del PCC che hanno influenzato questo paese, dove la gente sa molto poco del PCC e cade più facilmente nelle sue trappole. Sono state identificate persone che sono state influenzate con lo scopo di essere attirate al PCC: alcuni leader, giornalisti, politici, membri del Congresso, studiosi, ecc.

Dopo che queste persone sono state identificate, il PCC li ha invitati a partecipare a “programmi di formazione”, con viaggi in Cina, compresi trattamenti particolari, come ad esempio riunioni di alto profilo, amministratori delegati e visite turistiche, con abbondanza di buon cibo e tanto divertimento. “Anche se la definiscono ‘formazione,’ è solo un modo di esporre queste persone influenti alla propaganda del PCC”, ha detto Cardenal. Un certo numero di quelle persone che sono state invitate in Cina, una volta tornati in patria, attraverso le loro piattaforme  hanno divulgato un parere sul PCC.

Durante l’incontro è emersa la considerazione univoca che i paesi democratici dovrebbero formare il proprio “fronte unito” per contrastare i poteri del PCC in ogni contesto. Una tale alleanza potrebbe informare sulla metodica delle operazioni e delle tattiche del PCC, ed esporre in modo più approfondito le manovre segrete di  “corruzione e coercizione” che interferiscono e sull’influenza.

Traduzione a cura della Laogai Research Foundation Italia Onlus


Fonte: The EpochTimes USA, 30/10/2018

Versione inglese: Chinese Regime Seeks to Limit Debate in West, Out of Self-Preservation

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.