La Cina ha raggiunto la leadership nelle ferrovie ad alta velocità

Un anno fa la Cina ha superato gli Stati Uniti come principale produttore di automobili al mondo. Il Paese sta realizzando flotte di aeroplani per competere con Boeing e Airbus. Nel frattempo ha fatto un altro passo deciso verso il dominio nei trasporti, raggiungendo la leadership anche nelle ferrovie ad alta velocità.

Un tempo le linee veloci su binario, spiega il Washington post, erano una prerogativa del Giappone, con il “bullet train” e la Francia con il Tgv. Ma ora i treni cinesi sono i più veloci al mondo, la rete ferroviaria la più grande e i piani di espansione i più ambiziosi. Entro il 2012, a soli quattro anni dal primo servizio di alta velocità per passeggeri, la Cina avrà una rete ferroviaria più grande, da sola, di tutto il resto del mondo.

Il progetto mira all’esportazione verso altri paesi, Stati Uniti in testa. La compagnia statale Csr Sifang ha interessi anche in Thailandia, Singapore e Medioriente. Un accordo della divisione cinese dell’americana GE un accordo con le autorità locali.

L’anno prossimo sarà inaugurata la linea di alta velocità tra Pechino e Shangai che ridurrà ad appena quattro ore la percorrenza tra le due città più importanti del paese che distano 600 miglia. I treni sono in concorrenza con gli aerei.

Investimenti. Il governo cinese ha varato un piano di investimenti da 100 miliardi di dollari per le infrastrutture, parte del piano anti-crisi. Al contrario l’amministrazione Obama ha messo sul piatto soltanto 8 dei 787 miliardi di dollari del pacchetto di stimoli all’economia. Quest’anno la Cina investirà altri 120 miliardi.

Fonte: Blitz quotidiano, 13 maggio 2010

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.