Italiani accusati di propagazione Coronavirus: Wuhan passa in secondo piano

Volgendo uno sguardo alle notizie generali che girano in web mi sono imbattuto in un articolo pubblicato dalla CNN nel quale viene mostrata una mappa dove si può osservare una proiezione della propagazione del Coronavirus dall’Italia verso i paesi di tutto il mondo. Il Giornale.it riporta questa cartina.

Sono chiare le accuse rivolte all’Italia: ci ritengono responsabili dell’accaduto! Una vera e propria calunnia!

Il virus è partito da WUHAN! Non dimentichiamolo!

Proprio nelle immediate vicinanze di Wuhan si trova il mercato degli animali tanto contestato e fonti autorevoli, in particolare scrive il Daily Mail che la fonte di contagio è un pipistrello e l’identikit genetico non lascia dubbi, e punta sul “Rhinolophus affinis”

Questa specie è diffusa dall’India settentrionale attraverso il Nepal, la Cina meridionale e l’Indocina fino all’isola di Sumbawa e del Borneo.

Vive nelle foreste tropicali primarie e secondarie, in grotte e alberi tra 290 e 2.000 metri di altitudine. Questi animali si trovano a centinaia di Km da Wuhan. Come possono vivere tranquillamente in una città con circa 60 milioni di abitanti?

Il Daily Mail riporta che centinaia di questi pipistrelli sono tenuti nel Centro per il Controllo delle Malattie di Wuhan (WHCDC), Il WHCDC è anche vicino all’Union Hospital dove il primo gruppo di medici è stato infettato durante questa epidemia e uno di questi medici è stato arrestato per aver diffuso per primo la notizia. Dopo la sua morte causa il contagio è diventato un eroe nazionale. È plausibile che il virus sia trapelato e che alcuni di essi abbiano contaminato i pazienti iniziali, sebbene siano necessarie nuove prove..Coincidenza vuole che Pechino sta tentanto di far sparire tutte le prove, mette sotto silenzio i medici, li arresta e manipola ogni notizia che riguarda il Coronavirus.

I casi sono due:

  • Da questo laboratorio, per pura casualità é uscito questo virus
  • Oppure la cosa è stata voluta da un folle non consapevole di quello che potevano essere le conseguenze dovute a questa azione.

Ma quello che desidero sottolineare che il virus è partito da quella zona e tutti ne sono al corrente e che Pechino lo ha tenuto ben nascosto già da dicembre del 2019.

Non posso accettare che chiunque ci venga a dire, come la CNN, che il contagio è partito dall’Italia. Vere e proprie calunnie gratuite. In più la Francia, con quel irrispettoso e fuori luogo spot del Canale Plus prende in giro l’Italia tutta.

L’Italia si è stretta vicino ai francesi per l’incendio di Notre Dame de Paris e per altri  tristi eventi che hanno coinvolto cittadini francesi.

Gli altri Paesi chiudono le frontiere a noi italiani, ma stiamo scherzando? Semmai l’Italia dovrebbe chiudere le frontiere a costoro. Non ci possono colpevolizzare di questa propagazione.

Il responsabile di quello che sta accadendo in tutto il mondo è Pechino e gli altri Paesi che ci hanno infettato!

Ora siamo noi gli untori?! Ma stiamo scherzando?!

Mi meraviglio dei nostri politici e dei giornalisti che non prendono distanze decise.

Prendere colpe che non abbiamo , NON CI STO sia che si tratti della Francia e di chiunque lancia accuse infamanti sugli italiani.

 I nostri politici, i giornalisti poco attenti e tutti gli altri Paesi dovrebbero chiedere scusa a tutti gli italiani!

Basta e ora di finirla di mancare di rispetto a noi italiani!

Gianni Da Valle, Arcipelago laogai .in memoria di Harry Wu, 08/03/2020

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.