Categoria: Italia

I cinesi sono razzisti: gli africani lo stanno scoprendo

Dittatura, razzismo, volontà di leadership globale, ambizione di riscrivere l’ordine mondiale. Questi quattro elementi, combinati tra loro e bene evidenti nella Cina contemporanea, hanno un precedente storico che ha determinato conseguenze drammatiche. E’ anche nostra responsabilità avere piena consapevolezza del pericolo che abbiamo davanti, affinchè la storia non si ripeta.

ATTIVITA’ CRIMINALE CINESE [video]

Nel video che proponiamo (La7 La Gabbia), viene descritto il metodo, ideato dai cinesi, per esportare capitali all’estero in modo illecito. Oltre al surplus commerciale, nettamente a favore di Pechino, adesso sappiamo come altri miliardi di euro lasciano il nostro paese per involarsi verso la Cina per rimpinguare le già colme casse di Xi Jinping

I richiedenti asilo lavorano per i cinesi in maxi-confezione. Blitz della polizia

Prato, la Questura cercava simpatizzanti dell’Islam radicale e ha trovato una quindicina di pachistani sfruttati. L’allarme della Filctem Cgil: “Verifichiamo che in quel capannone non siano commessi reati ugualmente gravissimi, come lo sfruttamento lavorativo che prevede, con le aggravanti, fino a 9 o addirittura 12 anni di reclusione”.

Suicidi e scommesse dopo partita Germania – Corea del Sud [video]

Il fenomeno del gioco d’azzardo è stato vietato dal partito comunista cinese sin dal 1949 (fanno eccezione le due lotterie di stato e i casinò di Macao). Tuttavia esistono numerose organizzazioni criminali che controllano e gestiscono gioco d’azzardo e scommesse clandestine, con un giro d’affari superiore a 600 miliardi di yuan all’anno (AsiaNews.it).

TAIWAN: l’ossessione di Xi Jinping

Con la vittoria della Guerra civile, i comunisti di Mao Zedong presero il potere della Cina continentale, mentre sull’isola di Taiwan trovarono rifugio gli sconfitti, i nazionalisti di Chiang Kai-shek. Era il 1949 e da quel momento esistono due Paesi che hanno avuto percorsi molto diversi.

Sequestrati beni per un milione a imprenditore cinese

La Direzione distrettuale antimafia ha fatto tutta una serie di accertamenti che hanno portato a rilevare l’alto tenore di vita dell’orientale di Prato e le varie condanne di natura fiscale.

Teresa Moda, chiesta l’estradizione per le confezioniste cinesi sparite

La Procura generale ha emesso un mandato di arresto internazionale per le titolari dell’azienda dove nel 2013 morirono sette operai cinesi. Sono tornate in Cina prima della sentenza definitiva.