Influenza suina, La Cina conferma il primo caso

La Cina ha confermato il primo caso della nuova influenza H1N1, un uomo nella provincia sudoccidentale del Sichuan che era tornato a casa dagli Stati Uniti.

“Il paziente di 30 anni è ora ricoverato all’ospedale per le malattie infettive di Chengdu e le persone che hanno avuto contatti con lui sono in isolamento e sotto osservazione”, ha detto l’agenzia ufficiale Xinhua.

La Cina ha messo in quarantena oltre 130 dei 150 passeggeri che hanno viaggiato nello stesso aereo dell’uomo, così come la fidanzata, il padre e il tassista che l’ha preso in aeroporto.

L’uomo aveva preso un volo della Northwest Airlines da Minneapolis/St Paul, Minnesota, che aveva fatto scalo a Tokyo ed è atterrato a Pechino. Dalla capitale a Chengdu ha preso un volo della Sichuan Airlines.

Non è chiaro i passeggeri di quale volo siano stati messi in quarantena, anche se Xinhua dice che l’uomo ha manifestato i sintomi della febbre sul volo da Pechino a Chengdu.

Il paziente è cosciente e in condizioni stabili, come dice l’agenzia di stampa.

Nello stato di Washington un uomo è morto la scorsa settimana per l’influenza H1N1, come hanno riferito le autorità sanitarie. E’ il terzo decesso negli Usa dove sono state contagiate 2200 persone, mentre il morbo è apparso anche in Giappone e Australia.

Sabato scorso ad un Hong Kong ad un viaggiatore messicano era stata diagnosticata la nuova influenza, ma dopo alcune cure è stato dimesso dall’ospedale. L’ex colonia britannica è una regione speciale della Cina dal 1997.

Reuters, 11 maggio 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.