Categoria: In evidenza

Ricordi di vita in Cina durante il genocidio uiguro

Longread: le amare riflessioni di uno studente americano sui suoi dieci anni in Cina, accanto alla “pulizia etnica” degli uiguri e alla persecuzione dei musulmani.

Dissidenti cinesi mandati in “vacanze” forzate prima dell’anniversario di Tiananmen

Gli attivisti per i diritti di Hong Kong hanno in programma una mostra fotografica al Memorial Hall del 4 giugno per celebrare il 32° anniversario dello spargimento di sangue che ha concluso la primavera di Pechino.

Nuova politica cinese sui tre figli – La polizia dell’utero è ancora in attività

In un articolo intitolato “La Cina rilassa la politica di pianificazione familiare per consentire alle coppie di avere tre figli”, un notiziario affiliato al Partito comunista cinese ha annunciato oggi freddamente:

Ragazzini prigionieri in Cina: SIT-IN davanti alla FARNESINA: l’assordante silenzio del Ministro Di Maio.

Cari amici della community, vi scrivo alla fine di un’intensa giornata di impegni per raccontarvi del sit-in al quale ho con convinzione partecipato ieri mattina, insieme ad alcuni preziosi amici, come Laura #Harth, anima del Comitato Globale per lo Stato di Diritto, e con anche i rappresentanti di #AmnestyInternational.

Il Parlamento italiano condanna i crimini del PCC contro gli uiguri. Ma il testo si ferma all’uso della parola “genocidio” per descrivere ciò che la Cina sta facendo nello Xinjiang.

Il 26 maggio 2021 il Parlamento italiano ha votato all’unanimità per condannare le atrocità cinesi contro gli uiguri e altri popoli turchi, la maggior parte dei quali musulmani, nella regione autonoma uigura dello Xinjiang (XUAR), che i suoi abitanti non han chiamano Turkestan orientale.

Nuova professione ‘shock’ in Cina, il compratore di organi

In Cina, i media statali hanno promosso la professione di «coordinatori della donazione di organi», propagandando in lungo e in largo come queste persone stiano facendo la differenza nella società. Il loro ruolo è quello di convincere le famiglie di pazienti in fin di vita ad accettare di donare gli organi dei loro cari, necessari per rifornire il fiorente settore dei trapianti. E le famiglie che accettano ricevono un compenso.

I lavoratori cinesi denunciano lavoro forzato e abusi nel programma “Belt and Road” di Xi

Per mesi, Ding è stato rinchiuso in un dormitorio per lavoratori di 16 metri quadrati vicino a una fonderia cinese a Konawe, in Indonesia, dove era stato assegnato per realizzare uno dei tanto decantati progetti “Belt and Road” del suo paese .