Categoria: In evidenza

Il governo cinese ha imposto ad una donna in attesa del terzo figlio l’interruzione della gravidanza

Secondo i rapporti di NPR e Radio Free Europe il governo cinese, che opera secondo la politica dei due figli, ha imposto l’aborto ad una donna in attesa del terzo figlio.

La polizia cinese chiude importanti chiese e arresta cristiani prima della festa del Natale

Si preannuncia un Natale poco piacevole per i cristiani in Cina. Negli ultimi quattro mesi le autorità cinesi hanno fatto irruzione in tre delle più importanti chiese sotterranee, che per il governo sono minacce per lo Stato, trattenendo quasi 100 fedeli in un ondata di repressione pre-Natale.

Nuovo rapporto: migliaia di donne e ragazze vittime della tratta di spose dal Myanmar alla Cina

Un nuova ricerca ha stabilito che migliaia di donne e ragazze sono vittime del traffico di essere umani dal Myanmar alla Cina e costrette a sposarsi ed avere figli.

Giovane tibetano si è dato fuoco per protesta contro il dominio cinese

Per protesta contro il dominio cinese sul Tibet e per il ritorno del Dalai Lama, un giovane tibetano (vedi foto) si è dato fuoco sabato a Soruma una borgata  di Nagba. Non si conosce la sua sorte.

La Nuova Zelanda si unisce all’Australia per fermare tecnologia Huawei 5G per motivi di sicurezza nazionale. Regno Unito, Italia, Germania e Malta hanno firmato accordo.

L’agenzia di spionaggio internazionale della Nuova Zelanda ha bloccato la società di servizi mobili Spark di utilizzare la tecnologia cinese Huawei 5G nel paese per problemi di sicurezza nazionale, affermando che rappresentava un “rischio significativo per la sicurezza di rete.”

I disperati tentativi della Cina di nascondere il genocidio dietro la sua industria del trapianto di organi

La Cina ha annunciato che nel 2015 sarebbe finita la sua politica decennale sul business, in piena crescita, dei espianti di organi dai prigionieri giustiziati. Recenti rapporti, tuttavia, indicano che i prigionieri di coscienza sono ancora vittime di questa pratica barbara.

Dietro le mura segrete di un campo di rieducazione in Cina. Straziante e dettagliata intervista di un ex prigioniero [Video]

Abdusalam Muhemet, un ex imprenditore della città di Hotan della Prefettura del XUAR, è stato incarcerato nel 2016 per sei mesi perché i suoi familiari erano noti per essere dei praticanti religiosi. Dopo essere stato liberato dalla prigione, venne mandato in un “campo di rieducazione” per 70 giorni, dove è stato sottoposto a sessioni di propaganda quotidiana e costretto a cantare canzoni a favore del partito comunista cinese. Muhemet ha recentemente rilasciato una intervista a RFA su ciò che ha subito durante la sua detenzione.