Categoria: In evidenza

Film “Free China” e conferenza [Lerici, 25 e 26 Maggio 2019]

Sabato 25 e Domenica 26 Maggio, alle ore 10.30, nella sala consiliare del Comune di Lerici (Piazza Bacigalupi 9), con ingresso gratuito, avrà luogo la proiezione del film-documentario: “Free China – Il coraggio di credere”  ed una conferenza dal titolo: “La Nuova Via della Seta e gli investimenti cinesi in Italia. I prodotti e lo sfruttamento del lavoro forzato”. L’evento è organizzato, con il patrocinio del Comune di Lerici, dalla Laogai Research Foundation Italia Onlus e da Againstchina.

USCIRF: la Cina al 1° posto al mondo per la persecuzione religiosa

Il rapporto 2019 della Commissione USA sulla libertà religiosa nel mondo denuncia persecuzioni e torture contro uiguri e musulmani di altre etnie, tibetani, cristiani delle Chiese domestiche, Falun Gong e Chiesa di Dio Onnipotente.

Incontro con gli studenti del Liceo Scientifico Buonarroti di Pisa

L’Istituto Scientifico Statale Buonarroti di Pisa ha disposto un incontro martedì 30 Aprile tra gli studenti e Giuliano Marruci, giornalista collaboratore di Report e Gianni Da Valle, direttore responsabile della Laogai Research Foundation Italia.

L’ultimo libro bianco della Cina sul Tibet continua a contraddire la situazione

Il governo cinese ha pubblicato il 27 Marzo 2019 il menzognero “libro biancosui diritti umani in Cina nel quale mostra un atteggiamento borioso per gli ottimi progressi ottenuti.

Monaco tibetano ex prigioniero politico muore per le ferite riportate durante la prigionia

Un ex prigioniero politico tibetano sarebbe morto nella contea di Lhundrub, nella regione autonoma del Tibet, dopo una lunga malattia a causa delle ferite riportate da anni di torture nella prigione cinese.

La tortura psichiatrica del regime cinese e l’indicibile sofferenza che provoca

La tortura psichiatrica è uno dei metodi più terrificanti che il regime cinese usa per tenere a freno coloro che sono classificati come “seriamente interferenti con l’ordine pubblico” e che “interrompono la stabilità sociale”.

Sfruttate ad ogni cambiamento: la vita delle prostitute cinesi in Italia

Le donne migranti hanno smesso di lavorare in fabbrica iniziando a prostituirsi per sopravvivere e fornire una vita migliore per i parenti a casa.