Categoria: In evidenza

La Cina commette gravi violazioni dei diritti umani contro il Tibet mentre la regione è paralizzata sotto Pechino. [ video]

La CINA sta commettendo innumerevoli violazioni dei diritti umani in Tibet mentre mette sotto il torchio la regione la sua storia e cultura, ha riferito a Express.co.uk un osservatore dei diritti umani.

Il regime comunista cinese assedia delle suore maltrattandole fino a costringerle ad abbandonare il convento.

A causa delle pressioni del governo cinese, otto suore cattoliche sarebbero state costrette a lasciare il loro convento nella provincia settentrionale dello Shanxi. La loro posizione attuale non è stata segnalata.

Disinformazione globale una pandemia che colpisce al cuore la democrazia.

Mentre il mondo è alle prese con le problematiche legate alla pandemia globale di COVID-19, è stato contemporaneamente assalito dalla disinformazione globale è una pandemia che ha i suoi effetti malvagi su una ampia fetta della comunità. Una pandemia che colpisce al cuore la democrazia.

XIII MARCIA INTERNAZIONALE PER LA LIBERTÀ DELLE MINORANZE E DEI POPOLI OPPRESSI SABATO 24 OTTOBRE 2020 SI FARA’ in ZOOM. Intervento di Arcipelago laogai.

La Marcia del 24 ottobre si farà su Zoom. Data la situazione sempre più instabile e il rischio di restrizioni abbiamo deciso di optare per l’evento online.

Ai diritti umani l’Onu vota Cina Cuba e Russia

Se sbatti in galera gli studenti di Hong Kong che chiedono libertà e vera democrazia, avveleni gli oppositori, tagli a pezzi un giornalista scomodo e trasformi una rivoluzione in dittatura, hai pieno titolo per far parte del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite.

Cina-Vaticano-Una nuova e pericolosa “lotta per l’investiture” volge al termine.

Mentre tutti si affannano oggi negli archivi vaticani a cercare documenti che potrebbero provare una corresponsabilità del Papa Pio XII alla politica razziale del terzo Reich, Papà Bergoglio il 22 Settembre del 2018 firma col sanguinario Xi Jinping il cosiddetto “accordo sulla nomina dei vescovi”.

Il rapporto. Nello Xinjiang la Cina accelera la repressione: 380 nuovi campi di internamento.[video]

Nella provincia ribelle turcofona, gli uighuri restano al centro dell’offensiva per la “cinesizzazione”. Uno studio dell’Australian Strategic Policy Institute rivela i numeri dell’orrore.