In Cina, se dici ‘Tuidang’ rischi l’arresto

Larry Ong, Epoch Times | 15/04/2015

Il ‘Tuitang’ è il movimento popolare nato nel 2004 per aiutare i cinesi a dimettersi dal Pcc e dalle sue organizzazioni. Il Pcc nega la sua esistenza, eppure l’apparato di sicurezza cinese arresta chiunque distribuisce o possiede materiale del Tuidang, o perfino chi solo osa parlarne ad altri.

Nella foto,Rong Yi, presidente del Cenro Tuidang (s), rilascia un certificato a uno studente cinese durante una manifestazione vicino all’Onu, a New York, il 28 settembre 2014. Molti Cinesi rischiano l’arresto per aver partecipato al movimento Tuidang. (Edward Dai/Epoch Times)

Di solito, le autorità sequestrano i materiali per le ‘dimissioni dal Partito’ ai volontari del Tuidang della Cina continentale e li condannano a lunghe pene detentive. Di seguito un esempio di alcuni casi.

  • Il 20 marzo 2012 Wang Meiying e Zhao Fuqiang, suo nipote, sono stati condannati rispettivamente a tre anni e mezzo e un anno e mezzo di prigione per aver distribuito i Nove Commentari‘.
  • Il 19 ottobre 2012 Wang Ruizhi da Jiuquan, in provincia di Gansu, è stato condannato a otto anni e mezzo di prigione per aver venduto i ‘Nove Commentari’ e altri materiali.
  • Il 22 novembre 2013 Huang Ji da Liuzhou, in provincia di Guangxi, è stato condannato a quattro anni di prigione per aver scaricato i ‘Nove Commentari’ dal web, averli copiati su un dvd e averli passati ad altre persone.
  • Il 12 marzo 2014 Lv Yinxia è stato condannato a quattro anni di prigione per aver distribuito i ‘Nove Commentari’ e altro materiale sul Tuidang.

Siccome in Cina, la maggior parte dei volontari del Tuidang sono praticanti del Falun Gong, se finiscono in prigione vanno incontro a ulteriori pericoli, inclusi il lavaggio del cervello, la tortura fisica o psichica, il lavoro forzato o il prelievo forzato di organi.

Il Falun Gong è un’antica disciplina spirituale. Insegna i principi di Verità, Compassione e Tolleranza ed è perseguitata dal regime comunista sin dal 1999.

Fonte, Epoch Times, http://epochtimes.it/n2/news/in-cina-se-dici-tuidang-rischi-larresto-889.html

English article: Anyone Who Utters ‘Tuidang’ in China Can Be Arrested

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.