Imprigionata attivista per i diritti delle donne dopo le torture durante la detenzione

Le autorità della provincia cinese orientale di Jiangsu hanno incarcerato un’attivista per il suo sostegno alle campagne per i diritti delle donne e dei bambini.  Durante la detenzione della polizia  suo fratello ha rivelato che è stata torturata e maltrattata.

Shan Lihua è stata condannata a due anni e tre mesi di carcere dalla Corte distrettuale popolare nella città di Nantong Jiangsu, per “fomentare proteste e problemi”. L’atto d’accusa ha citato la protesta online contro gli abusi sessuali su minori dovuti alla sua preoccupazione per gli stupri delle studentesse nell’isola provincia meridionale di Hainan avvenuti nel 2013 da un preside e un deputato capitale. Forse più significativamente, ha elencato il suo fotografare “un consumo eccessivo di cibo” da parte dei funzionari nella sua casa circondariale di Gangzha come un’altro presunto fattore che andava a incrementare proteste e liti.

Shan ha protestato la sua innocenza in tribunale, prima di essere portata via, dicendo che questo andava contro lo “stato di diritto” del presidente Xi Jinping.

“Lei dice che è innocente e vuole fare appello dopo che la corte l’ha ritenuta colpevole”, ha detto il suo avvocato.

Il fratello di Shan Shan Ronghua ha riferito che sua sorella è stata picchiata “fino a quando non riusciva più a stare in piedi”, mentre nel centro di detenzione della polizia è stata lasciata sdraiata su un pavimento di cemento senza acqua da bere. E’ stata anche sottoposta ad abusi verbali e umiliazioni, ha aggiunto.

Traduzione a cura della Laogai Research Foundation ONLUS


Fonte: Radio Free Asia, 4 ott 16

English article: China jails women’s rights campaigner after ‘torture’ in detention

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.