Imposte restrizioni di viaggio nelle contee tibetane del Sichuan

Secondo fonti tibetane, le autorità della provincia occidentale cinese del Sichuan stanno rafforzando i controlli sulla guida senza documenti da parte dei tibetani, in vista delle importanti riunioni del Partito Comunista Cinese a Pechino questo mese.

Una fonte nella regione ha dichiarato al servizio tibetano di RFA che sono ora in vigore nuove restrizioni a Dzamthang (in cinese, Rangtang) nella contea tibetana di Ngaba (Aba) in Sichuan e nella prefettura autonoma di Qiang,

“Molti nomadi tibetani della zona hanno moto proprie e altri veicoli, ma pochi di loro hanno la patente o documenti di registrazione; fino a oggi le autorità li lasciavano stare e permettevano loro di viaggiare liberamente”.

Tuttavia, con l’avvicinarsi del 19° Congresso del Partito Comunista Cinese, che si terrà a Pechino dal 18 al 28 ottobre, “le autorità hanno cominciato ad imporre restrizioni di viaggio e controllano licenze e altri documenti”, ha detto la fonte.

La polizia è stata recentemente schierata a Barma presso Dzamthang per controllare il traffico nella zona e controllare i documenti dei guidatori. Chiunque fosse stato trovato senza i documenti corretti sarà arrestato per 15 giorni e multato per 2.000 yuan [U.S. $ 300]”.

“La maggior parte dei tibetani che vivono in aree nomadiche parlano solo la propria lingua, ma per ottenere patenti e licenze, gli utenti devono sapere il cinese”.

La polizia sta anche avvertendo i residenti tibetani di Dzamthang di non organizzare proteste politiche o creare “altri incidenti” durante le riunioni del partito.

La polizia della contea di Serthar (Seda) nella prefettura autonoma di Kardze (Ganzi) ha intanto impedito ai motociclisti della contea di circolare prima delle celebrazioni della festa nazionale cinese del 1 ottobre.

“Inoltre, le autorità sequestreranno i veicoli dei conducenti senza patente”, ha detto la fonte di RFA.

Among other moves, authorities have banned travel to Tibet from outside the politically sensitive region while the top-level meetings are held, sources say.

Le autorità in Cina hanno intensificato misure per il “mantenimento della stabilità” a livello nazionale, che prendono di mira chiunque sia critico verso il Partito Comunista Cinese o il Presidente Xi Jinping.

Tra le altre cose, le autorità hanno vietato viaggi dall’esterno verso il Tibet, regione politicamente sensibile, in particolare mentre gli alti vertici politici si riuniscono.

Traduzione di Andrea Sinnove, LRF Italia Onlus


Fonte: RFA, 29 settembre 2017

English article: RFA, Travel Restrictions Imposed in Tibetan Counties in Sichuan

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.