Categoria: Imperialismo militare ed economico

Il porto di Genova si allea col gruppo cinese CCCC

“Stiamo lavorando per costituire una nuova società in partnership con il gruppo cinese CCCC (China Communications Costruction company), che ci aiuterà nelle fasi di appalto di alcune grandi opere relative al porto di Genova”. Lo ha confermato il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini, a margine del convengo ‘Sostenibilità del sistema infrastrutture’ organizzato da Confindustria Genova.

Distrarre con la Tav, intanto si firma per la Via della Seta cinese? [Video propaganda cinese]

Da mesi televisioni, radio e giornali sono occupati dalle chiacchiere sulla Tav. Farla o non farla? Sappiamo che si tratta solo di un inutile teatrino, perché l’opera si farà. Quindi quale sarebbe lo scopo di tutto questo? Si potrebbe trattare del solito strumento di “distrazione di massa” per altri obiettivi?

La Wto dà ragione agli Usa: “Cina attua pratiche commerciali sleali”

L’organizzazione internazionale ha stabilito che, a partire dal 2013, il gigante asiatico avrebbe “ininterrottamente” elargito ai propri contadini “aiuti finanziari esorbitanti”.

Altro che no tav! No alla via della seta! L’accordo con la Cina che l’Italia non deve firmare

Forse è il caso di aprire gli occhi e smetterla di considerare opportunità le offerte che arrivano da Pechino. La Nuova Via della Seta (Belt and Road) sarà il capolavoro economico e politico di Xi Jinping ed allo stesso tempo la trappola per il nostro definitivo ed irreversibile declino.

La Cina fa propaganda alla sua nuova arma a microonde: “infligge dolori terribili”

La Cina afferma che è in corso lo sviluppo di un’arma non letale che usa la tecnologia radar a microonde per causare dolori orribili agli obiettivi.

ISCHIA: la Cina si prende anche Panza e i commercianti si ribellano

FORIO – Di certo è un po’ eccessivo parlare di “invasione”, ma ormai il malumore dei commercianti nei confronti dei sempre più numerosi empori cinesi che conquistano, anno dopo anno, sempre più postazioni sull’isola, allarma, e non poco, i rivenditori made in Ischia.

Ai Wei Wei: “Hollywood mi ha censurato per paura della Cina”

“Io vittima della censura di Hollywood”: l’artista dissidente cinese Ai Wei wei ha accusato i produttori di “Berlin, I Love You” di aver tagliato per ragioni politiche un segmento da lui girato che doveva far parte del film a episodi uscito qualche giorno fa negli Usa.