Imperia, l’invasione silenziosa del commercio Made in China.[Video]

In fase di espansione l’imprenditoria asiatica. La mappa dei negozi cinesi – In apertura due nuovi market in via XXV Aprile e piazza San Francesco.

 

Il nuovo Ishuè in piazza San Francesco

È un’invasione silenziosa ma costante e capillare. Il commercio cinese e asiatico in genere sta prendendosi importanti fette di territorio commerciale. In via XXV Aprile sta per aprire un supermercato di abbigliamento del marchio «One Fashion» dove prima s’era insediata Unieuro. Appartiene agli stessi proprietari cinesi che gestiscono un omonimo centro sulla Statale 28, dove c’era Schiavetti e dove c’è Promo Sport. Sempre imprenditori cinesi sono in procinto di inaugurare un nuovo punto vendita di vestiario, pelletteria e scarpe in piazza San Francesco. Si chiama «Ishuè».

Altri market di proprietà di imprenditori cinesi sono in via Nazionale (fino a poco tempo fa si chiamava Mondo Asia), in via Alfieri a Oneglia, poi in via Cascione e in via Martiri della Libertà a Porto Maurizio e infine è una realtà attiva operante da due anni circa Iva Ivo in via Airenti a Caramagna. Se si aggiungono un paio di sartorie e le catene di ristorazione dove di servono piatti gastronomici di una cucina fusion di matrice asiatica (anche se predomina il sushi sono gestite da cinesi), si fa presto ad arrivare alle conclusioni: l’imprenditoria in arrivo dal «Paese di Mezzo» (in cinese Zhōngguó, ovvero Cina) è aggressiva e vivace. Sono i cinesi ormai a potersi permettere di pagare certi affitti nelle zone centrale, spesso usando il cash. Lo dimostrano città più grandi come Milano dove, in via Paolo Sarpi, è nata una vera e propria Chinatown capace di fare concorrenza, per giro d’affari e capacità attrattiva a spicchi più grandi di Cina insediati a Londra o San Francisco.

Non c’è solo la Cina a dare impulso al commercio imperiese. A breve in via Bonfante, al posto dell’oreficeria 18 Carati, aprirà un negozio della catena Tinta Tienda, che offre vari marchi di abbigliamento e scarpe, un brand nato a Bordighera nel 2010 e in fase di espansione. Anche i supermercati si stanno estendendo o rinnovando. In galleria Isnardi il Conad ha assorbito gli spazi che ospitavano la boutique «Cattivi ragazzi»: ne farà una tavola calda. Il Pam in via della Repubblica ha acquisito i locali già occupati da Chicco: vi installerà una pescheria. Il Conad di Caramagna invece si rinnoverà totalmente. Riaprirà il 13 giugno dopo i lavori.

Fonte: La Stampa-Imperia,26/05/2019


Vi siete mai domandati come i cinesi possono avere tanti contanti? Ecco la spiegazione:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.