Il Natale dei cattolici cinesi, nonostante la neve e la persecuzione

I cattolici cinesi si apprestano a celebrare il Natale nella gioia e nella pace, nonostante i recenti avvenimenti nella Chiesa Cattolica in Cina.Joseph, sacerdote non-ufficiale nella Cina nordorientale, dice ad AsiaNews che lui e altri 2 sacerdoti andranno in circa 12 tra chiese e case private per celebrare la messa di mezzanotte e la messa di Natale per i fedeli.
“Per evitare – spiega – ai fedeli di dover viaggiare per lunghi tratti nella neve, i sacerdoti andranno da loro per celebrare la messa di Natale”.
Quest’anno nella Cina settentrionale l’inverno ha portato un freddo estremo, la temperatura è a meno 30 gradi centigradi.
Per aiutare la preparazione al Natale, i cattolici si sono organizzati con gruppi per pregare, fare la novena e l’adorazione di Gesù Bambino nella mangiatoia, mentre gli studenti cattolici hanno organizzato attività per i parrocchiani.
“Spero che il Signore che scende in mezzo a noi ci doni un ardore perenne”, continua padre Joseph riferendosi alle recenti azioni dell’Associazione Patriottica, organo statale per la gestione dei cattolici cinesi. L’Ap il 20 novembre ha ordinato un nuovo vescovo di Chengde (Hebei) senza l’approvazione della Santa Sede, il primo dopo 4 anni di nomine “concordate”. In seguito vari sacerdoti e vescovi cattolici sono stati intimiditi o imprigionati, per consentire all’Ap di eleggere, nell’Ottava Assemblea nazionale a inizio dicembre, una propria leadership che fosse in dichiarato contrasto con la Chiesa.
Nel sud del Paese, mons. Cai Bingrui di Xiamen, Fujian, celebra il primo Natale come vescovo. Ad AsiaNews dice che prega affinché nella diocesi crescano l’evangelizzazione e i servizi sociali. Egli racconta che, grazie ai giovani cattolici, è stato organizzato uno spettacolo teatrale di circa 90 minuti, basato sulla Natività, che sarà rappresentato oggi prima della messa di mezzanotte nella cattedrale.
“Questo – spiega – darà ai non cattolici una chiara comprensione della Natività”. Infatti la messa di Natale in genere attira in chiesa molti non cattolici, che vi partecipano.
La messa presso la cattedrale, come pure quella all’Isola Gulangyu, inizieranno alle ore 20, invece che a mezzanotte. Nella chiesa sull’isola la messa sarà celebrata in inglese e si prevede la partecipazione di molti stranieri, per cui la messa sarà tenuta all’aperto.
Anche mons. Han Yingjin di Sanyuan è stato ordinato vescovo nel 2010. Egli ha diffuso la sua prima lettera pastorale in occasione dell’Avvento, invitando tutti a un maggior impegno per l’evangelizzazione.

Fonte: Asia news.it

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.