Il figlio di Bo Xilai commenta l’incombente processo del padre

Matthew Robertson, The Epoch Times 20 Agosto 2013

Il pomeriggio del 19 agosto, Bo Guagua — il figlio di Bo Xilai, un funzionario di alto rango del Partito Comunista Cinese destituito — ha caricato una nuova foto sulla sua pagina Facebook, in cui si mostra come membro di una famiglia unita e discendente da un eroe rivoluzionario. Quella stessa sera ha rilasciato una dichiarazione al New York Times in cui esprime solidarietà verso i suoi genitori caduti in disgrazia, la madre si trova in carcere e il padre in attesa di essere sottoposto a processo, fissato per giovedì prossimo.

Secondo quanto ha dichiarato il giovane, non vede i suoi genitori da diciotto mesi. «Posso solo supporre le condizioni della loro detenzione clandestina e le avversità che ciascuno di loro sopporta in solitudine», ha scritto.

( Nella foto:Bo Guagua, il figlio di Bo Xilai, ha cambiato la sua foto su Facebook il 19 agosto. L’immagine mostra lui da bambino insieme alla sua famiglia)

Bo Guagua ha riferito di sperare che giovedì nel processo a suo padre gli sia: «concessa la possibilità di rispondere alle accuse e difendersi senza alcun tipo di restrizioni».

Inoltre ha aggiunto: «se il mio benessere fosse stato barattato per acquiescenza di mio padre o per l’ulteriore cooperazione di mia madre, il verdetto non avrà chiaramente valore morale».

Bo Guagua è attualmente iscritto alla facoltà di giurisprudenza della Columbia University, un percorso formativo noto per costare oltre 80 mila dollari l’anno. Molti commentatori sospettano che Bo Xilai abbia raggiunto un accordo con le autorità per garantire la libertà di suo figlio all’estero e l’utilizzo dei beni che si pensa abbia accumulato nel corso della sua carriera politica.

Molti osservatori sospettano anche che Bo Xilai non subirà un processo ‘vero e proprio’, sotto intendendo un paragone con i processi che si svolgono nei Paesi con un sistema giudiziario indipendente dal regime politico: hanno capito che i suoi crimini sono stati accuratamente decisi dal Comitato Politico del Partito a porte chiuse, mentre il processo sarà per lo più una farsa, che rifletterà il compromesso raggiunto tra le concorrenti fazioni politiche del Partito Comunista Cinese.

Il New York Times ha pubblicato la dichiarazione di Bo Guagua verso le 09:00 (ora di New York) del 19 agosto.
Il pomeriggio del 19 agosto, intorno alle 13:00, Bo ha aggiornato il suo account Facebook, secondo le immagini diffuse ampiamente sui social media cinesi e servizi di informazione. Nella foto, Gu Kailai è in piedi a lato, Bo Xilai tiene suo figlio mentre bacia la guancia destra di Bo Yibo, padre di Bo Xilai e uno degli Otto Immortali del Partito Comunista Cinese.

Bo Yibo era un combattente rivoluzionario nel Partito prima che quest’ultimo prendesse il potere in Cina. È stato epurato durante la Rivoluzione Culturale, ma successivamente è ritornato in politica e infine ha supportato l’ascesa di suo figlio.

Fonte: http://www.epochtimes.it/news/il-figlio-di-bo-xilai-commenta-l-incombente-processo-del-padre—123855

English Language:
http://www.theepochtimes.com/n3/253839-bo-xilais-son-comments-on-fathers-upcoming-trial-updates-facebook-picture/

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.