Tre icone e le cose che direbbero solo sotto tortura, nell’ultima campagna di Amnesty

“Torturate un uomo e vi dirà qualunque cosa“. E per sottolineare che quel “qualunque cosa” non si traduce necessariamente in “la verità”, Amnesty International Belgio ha pensato a questa campagna contro la tortura che si è già rivelata azzeccatissima – e il cui sottotitolo è appunto “La tortura, oltre a essere disumana, è inefficace”.

Nel giorno del lancio, i post targati Stop Torture sulla pagina Facebook sfiorano già le 15mila interazioni – tra like, condivisioni e commenti.
Il merito va senza dubbio ai creativi, ma è innegabile che i testimonial pop – e le loro impronunciabili parole – abbiano fatto la loro parte.

Articoli correlati:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.