I leader di Pechino potrebbero annunciare la fine del dominio del Partito comunista

Secondo una fonte di alto livello di Pechino, i leader principali del Partito Comunista Cinese (PCC) hanno raggiunto quattro consensi che saranno annunciati attorno al 18° Congresso del Partito. L’argomento della decisione è che la Cina prenderà la strada della democrazia. La notizia si è diffusa velocemente a Pechino.Secondo la fonte, i quattro consensi sono relativi a:

“1. I cittadini, i partiti politici e le organizzazioni sociali devono inviare rappresentanti in modo da formare un comitato preparatorio per una nuova costituzione. Essi redigeranno una nuova costituzione che protegga i diritti dei cittadini nel formare liberamente associazioni e partiti politici.”

“2. Sarà annunciato che il Partito comunista cinese ha terminato la sua missione storica in quanto partito al potere. L’appartenenza al Partito dovrà essere nuovamente presa in considerazione, con la libera scelta di rientrare nel Partito o lasciare.”

“3. Il ’4 giugno’, il Falun Gong, e tutti i gruppi che sono stati ingiustamente perseguitati, nel processo della realizzazione della democrazia in Cina saranno ristabiliti e riceveranno una giusta compensazione.”

“4. L’esercito sarà nazionalizzato “.
Le dichiarazioni rese dalla fonte non possono essere verificate, ma le questioni esposte sarebbero oggetto di discussione fra i leader di alto livello. La fonte ha anche detto che un partito democratico è già stata formato presso l’Accademia delle Scienze di Pechino, e che oltre 30 studiosi dell’Accademia hanno partecipato al movimento, formando un “partito democratico liberale degli scienziati cinesi”. Shi Cangshan, analista indipendente sulla Cina residente a Washington, ha reagito alla notizia dicendo: “L’effetto domino, iniziato dopo l’incidente di Wang Lijun, è ancora in corso, e le azioni dietro le quinte del Partito vengono ora alla luce”. Shi ha detto che il motivo per il quale i leader del Partito vorrebbero annunciare i quattro consensi, come quelli appena citati, è di prendere l’iniziativa sull’inevitabile declino del Partito stesso. “Hanno portato avanti una massiccia persecuzione del popolo cinese, compresa la persecuzione del Falun Gong, ed ora viene tutto esposto, il che è profondamente connesso con la scomparsa del PCC. Meglio che prendano delle iniziative, andrà a beneficio di sé stessi e del mondo”.

Fonte: Epoch Times Staff, 1 maggio 2012

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.