- Arcipelago Laogai - https://www.laogai.it -

Hunan: Il signor Lu Yuexin e sua moglie condannati a sette anni di reclusione, costretti a lasciare a casa un figlio di 12 anni

Il signor Lu Yuexin e sua moglie Huang Manping della contea di Lanshan, città di Yongzhou, provincia del Hunan, sono stati arrestati il 5 marzo 2008 e tenuti in un centro di detenzione. La corte del Partito Comunista Cinese (PCC) della contea di Lanshan ha condannato la coppia a sette anni di reclusione. Il signor Lu Yuexin, 51 anni, era impiegato nella Fabbrica di macchinari per l’illuminazione della contea di Lanshan. Ha sofferto di un ictus ed è andato in pensione presto; poi è diventato guidatore di un risciò a tre ruote. Sua moglie, la signora Huang Manping, 49 anni, è un venditore ambulante che vende alimenti secchi. (…)

Nel 1999, dopo che il PCC ha cominciato a perseguitare i praticanti, la coppia si è recata a Pechino per fare appello. Sono stati arrestati quattro volte, gli hanno estorto dei soldi e sono stati abusati fisicamente e mentalmente.

Alle ore 10.00 del 5 marzo 2008, la signora Huang Manping andò in campagna per visitare i parenti e colse l’occasione per esporre la persecuzione ad abitanti del paese. Fu segnalata alla polizia da un abitante locale chiamato Huang Fucai. Il capitano Huang Xiaolan della Divisione di sicurezza interna e gli ufficiali Zeng Xianmin e Hu Jia la arrestarono. Sotto gli ordini di Huang Xiaolan e Duan Guofang dell’Ufficio 610 locale, la polizia si recò con sette auto a casa della signora Huang e la sottopose a perquisizione. Secondo la gente presente alla scena, confiscarono cinque o sei sacchi con gli effetti personali della coppia e arrestarono il signor Lu Yuexin.

La corte del PCC della contea di Lanshan ha condannato la coppia a sette anni di reclusione. Dal loro arresto, la salute della madre del signor Lu è peggiorata. Ora sta soffrendo di vari problemi fisici compresi la malattia alle coronarie, vertigini, l’intorpidimento delle gambe e dei piedi. Il figlio di 12 anni della coppia è rimasto senza la cura dei suoi genitori.

Persone responsabili della persecuzione:
Zeng Xianmin: 86-13874718945 (cellulare)
Hu Jia: 86-13974675330 (cellulare)
Li Chengji, direttore dell’Ufficio 610: 86-13487466465 (cellulare)

Articolo correlato: http://www.clearwisdom.net/emh/articles/2008/3/26/95735.html [1]

Fonte : Dossier Tibet