Hong Kong vieta di commemorare la strage di Piazza Tiananmen

Le restrizioni stavano per finire, ma Hong Kong estende le misure di allontanamento sociale per 14 giorni. Hong Kong ha in effetti vietato la veglia annuale per il massacro di Piazza Tiananmen estendendo le sue misure di distanziamento per altri 14 giorni.

(Immagine presa da Internet)

Dopo due giorni consecutivi senza trasmissioni locali che informano sulla situazione di Covid-19, le autorità della città hanno annunciato che alcune restrizioni si attenueranno, ma quelle relative a assembramenti limitate a un massimo di otto persone verranno estese per altri 14 giorni.

Le  restrizioni sarebbero scadute questa settimana, ma ora termineranno non prima del 5 giugno, il giorno dopo la veglia annuale di Hong Kong che commemora la brutale repressione dell’esercito cinese sui manifestanti nel 1989.

L’evento si tiene ogni anno dal 1990. È la più grande commemorazione e l’unica  dell’incidente consentito in Cina , a volte richiama più di 100.000 persone.

Macao ha tradizionalmente tiene una mostra fotografica su “tank man” e la scorsa settimana le autorità hanno ottenuto l’ approvazione .

Martedì pomeriggio, in una conferenza stampa,  Sophia Chan segretaria in carica per l’alimentazione e la salute di Hong Kong, ha affermato che la città non ha ancora le condizioni giuste per allentare le leggi sul distanziamento sociale  e ha negato che la proroga fosse stata adottata  per fermare la veglia.

“Tutti insieme abbiamo preso questa decisione di estendere i divieti per altri 14 giorni”, ha detto. “Questa misura è stata presa valutando la salute pubblica in generale e non vi sono altri fattori da prendere in considerazione.

“Stiamo parlando di importanti raduni”, ha sottolineato in seguito, e ha negato che esistesse un doppio standard per i raduni religiosi, che ora sarebbero consentiti, poiché erano limitati a metà della solita capacità e dovevano essere all’interno di un luogo religioso.

“Non vogliamo che le persone si riuniscano. Se si riuniscono ci sono dei rischi. “

La polizia e le autorità sono state accusate di usare leggi antiepidemiche per rompere o prevenire azioni di protesta, che stanno iniziando a riemergere di nuovo in mezzo alle crescenti occupazioni di Pechino.

Lee Cheuk-yan, presidente dell’Alleanza di Hong Kong a sostegno dei movimenti democratici patriottici in Cina, ha dichiarato che è irragionevole vietare i raduni politici mentre le scuole e le attività religiose potrebbero ricominciare. Lee ha detto ad Asia Times che gli organizzatori si sarebbero incontrati per discutere delle alternative alla veglia, tradizionalmente tenutasi a Victoria Park, nella parte orientale della città.

L’amministratore delegato di Hong Kong, Carrie Lam, in precedenza aveva detto che in 23 giorni consecutivi non si sono registrate infezioni locali.Dobbiamo rimanere vigili, ma non c’è bisogno di andare nel panico.

Ha aggiunto che Hong Kong non ha mai imposto un blocco completo della città, ma ha invece vietato riunioni di gruppo di una certa dimensione “perché le grandi folle rendono molto facile la trasmissione di malattie infettive”.

Ristoranti e bar sono stati autorizzati a riaprire nelle ultime settimane in condizioni rigorose, ma in mezzo al caldo della città, la folla ha riempito alcune parti dei distretti di intrattenimento.

In Cina durante questo periodo, come tutti gli anni, ogni riferimento al 4 giugno 1989 e a Piazza Tienanmen è vietato. Ogni manifestazione di cordoglio è vietata, la memoria viene completamente eliminata.

Traduzione di Arcipelago laogai: in memoria di Harry Wu

Fonte: The Guardian,19/05/2020

Articolo in inglese:

Hong Kong blocks Tiananmen Square vigil with gathering ban

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.