Heilongjiang: La signora Wei Jun inviata in un centro di lavaggio del cervello dopo un periodo di detenzione, ad oggi è scomparsa

Di un corrispondente Minghui dalla provincia di Heilongjiang, Cina

Spesso quando i praticanti del Falun Gong vengono rilasciati dal carcere, l’Ufficio 610 (*) li invia immediatamente ai centri di lavaggio del cervello. La signora Wei Jun della città di Daqing, doveva essere rilasciata il 27 agosto 2013, dopo aver passato cinque anni nella prigione femminile di Heilongjiang.

La notte prima del suo rilascio, Yuan, una guardia carceraria della decima unità di supervisione, ha mandato alla sorella della signora Wei Jun, un messaggio dicendole, che la signora Wei sarebbe stata rilasciata la mattina seguente. Il giorno successivo alle 10 di mattina, i famigliari della signora Wei sono andati alla prigione, per attendere il suo rilascio.

(Nella foto La Signora Wei e sua figlia)

Mentire e fuorviare

Una delle guardie in servizio ha chiesto che cosa stavano aspettando, quando i famigliari della signora Wei glie l’hanno detto, la guardia ha risposto: “È già uscita.”

Scioccati, hanno chiesto: “Quando? Con chi se n’è andata?” La guardia ha risposto che non lo sapeva, allora i famigliari della signora Wei hanno esclamato: “Ci hanno detto di aspettarla qui! Il partito comunista è disonesto!”

Quando i famigliari si sono resi conto di essere stati ingannati, hanno immediatamente telefonato alla guardia Yuan, la guardia che gli aveva detto di aspettare la signora Wei nella sala di ricevimento, ma nessuno ha risposto. La guardia di sicurezza infine, è riucita ad individuare Yuan, il quale gli ha detto, che l’ufficio provinciale dell’uff.610 aveva già preso la signora Wei e l’aveva portata a casa.

Quando la famiglia è tornata a casa, la signora Wei non c’era.

I famigliari sono subito andati all’Ufficio 610 provinciale, nella città di Daqing, ma nessuno sapeva niente della signora Wei; successivamente sono tornati a questo ufficio diverse volte, ma non sono mai riusciti a parlare con nessuno.

Detenuta in un centro di lavaggio del cervello


Il 14 settembre 2013, la famiglia della signora Wei ha ricevuto una telefonata da uno sconosciuto, quest’uomo li ha avvisati che la signora Wei, era detenuta nel centro di lavaggio del cervello di Mishan nella città di Jixi.
Due giorni dopo, la famiglia della signora Wei è andata all’Ufficio 610 provinciale della città di Daqing.
Questa volta hanno visto Liu Xiping, il capo dell’Ufficio 610.

In questo incontro gli hanno detto che la signora Wei non era tornata a casa e il partito comunista non era stato onesto con loro, a questa dichiarazione Liu si è infuriato e ha cominciato a colpire i famigliari della signora Wei, ha colpito con un pugno sul petto anche la sorella minore di Wei.

Il 24 settembre 2013, la famiglia della signora Wei è andata al centro di lavaggio del cervello Mishan per avere informazioni, ma una guardia ha detto loro: “Wei Jun è stata trasferita al centro di lavaggio del cervello della città di Jixi.”

La città di Jixi ha tre centri di lavaggio del cervello, tra cui il centro di lavaggio del cervello Diantai Road nel distretto di Jiguan (chiuso), il centro di lavaggio del cervello di Xinghua nel distretto Chengzihe (chiuso) e il Centro di lavaggio del cervello della città di Mishan.
La Signora Wei non è ancora tornata
Secondo il rapporto del 23 Settembre 2013 su Minghui.org, mentre la signora Wei Jun stava praticando gli esercizi nel centro di lavaggio del cervello di Mishan, le guardie hanno cercato di fermarla colpendola, allora la Signora Wei ha gridato: ” Il Falun Gong è buono! Il cielo distruggerà il partito comunista cinese!”

Minacciata di: prelevarle gli organi

Le guardie hanno cercato di costringere la signora Wei a firmare una dichiarazione di garanzia (*) per rinunciare alla sua fede nel Falun Gong, quando si è rifiutata, l’hanno minacciata: «Se non firmi con il tuo nome, ti sezioneremo il petto, preleveremo i tuoi organi e li venderemo”, la signora Wei è stata anche privata del sonno per tre giorni e tre notti.

Nel settembre 2013 il centro di lavaggio del cervello ha assunto due cosiddetti “esperti di riforma” per trasformarla (*) e dopo che hanno fallito, hanno assunto un’altro di nome Du, che non ci è riuscito nemmeno lui.

Chiediamo con urgenza alle persone di coscienza in tutto il mondo di aiutare a localizzare e soccorrere la signora Wei.

Parti coinvolte nella persecuzione della signora Wei :
Yuan , guardia della decima unità di supervisione del carcere femminile di Heilongjiang: +86-451-82550096
Liu Xiping, responsabile dell’ufficio provinciale 610 nella città di Daqing, in provincia di Heilongjiang: +86-459-5973166 ( Ufficio ), +86-459-5988028 (casa), 86-13936772469 (Mobile), liuxp@cnpc.com.Cn

Xie Wei , vice direttore dell’ufficio provinciale 610 nella città di Daqing, in provincia di Heilongjiang: +86-459-5988571 ( Ufficio ), +86-459-5106399 (casa), 86-13089068000 (Mobile), xiew@cnpc.com.Cn

Wang Kuixiu, vice direttore del comitato per gli affari politici e legali della città di Mishan, principale del centro di lavaggio del cervello della città di Mishan: +86-467-5241610 ( Ufficio ), +86-467-5224331 (casa), 86-13946862639 (Mobile)

Yu Xiaofeng , capo dell’ufficio 610 della città di Mishan, assistente del principale, nel centro di lavaggio del cervello della città di Mishan: +86-467-5228610, +86-467-5241639, 86-13091583339 (Mobile), 86-15146782555 (Mobile)

Posto di lavoro di Wei Jun (che ha collaborato nel mandare la signora Wei al centro di lavaggio del cervello): Venture Group della Coal Mine Company della città di Daqing: 86-13059049999 (Mobile)

ClearHarmony,21/11/2013

English Version:
http://en.minghui.org/html/articles/2013/10/30/142956.html

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.