He Peirong ha salvato Chen Guangchen, ora deve essere salvata lei!

Reggie Littlejohn, di Women Rights Without Frontiers, lancia l’allarme per la scomparsa di He Peirong, l’attivista per i diritti umani che ha aiutato Chen Guangchen a fuggire.

He Peirong è una donna minuta con una spina dorsale d’acciaio. Ha guidato il movimento per la liberazione di Chen Guangcheng in Cina, sopportandone tutte le conseguenze: è stata picchiata e arrestata più volte.  Ora è di nuovo in galera per aver salvato Chen. Chi ha seguito la vicenda sul nostro sito sa che la casa dell’avvocato cieco era circondata giorno e notte: 66 guardie che lavoravano in tre turni – 22 guardie ogni otto ore. Il villaggio intero è stato isolato. Telefono, computer e televisione confiscati. Chen era completamente isolato dal mondo esterno, malato e ferito per le percosse subite in più occasioni e mai curate adeguatamente. Peirong ha raccontato alla Littlejohn che Chen ha passato mesi sdraiato e quasi immobile, fingendo di essere vicino alla morte, finché le guardie non hanno allentato un poco la vigilanza. Poi il 22 aprile, con un tempismo incredibilmente ben calcolato, ha scalato il muro del cortile, e ha preso la fuga: è caduto molte volte ed è finito persino in un fiume a causa della sua cecità. Peirong ha guidato per 20 ore ed è arrivata al villaggio di Chen, travestita da corriere per ingannare le guardie. Dopo aver raccolto Chen, zuppo per la caduta nel fiume, ha guidato altre otto ore per condurlo in salvo a Pechino. Il loro piano è stato eseguito così magistralmente  che le autorità si sono accorte della fuga di Chen dopo quattro giorni. Allora, però, sono cominciate le rappresaglie: è stato picchiato e arrestato  il fratello maggiore di Chen, il nipote e sua moglie; i figli e la madre di Chen sono in serio pericolo. Alle 5 del mattino (ora di Dublino) di giovedì scorso 26 aprile, la Littlejohn ha potuto parlare con Peirong per l’ultima volta: da allora non è stato più possibile contattarla. Come abbiamo sostenuto la battaglia per la libertà di Chen Guangchen, ora dobbiamo sostenere He Peirong: firmiamo la petizione sul sito di WRWF.  NON DIMENTICHIAMOLA!

FRP

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.