He Depu, attivista democratico rilasciato dopo 8 anni di prigione e picchiato

Il dissidente He Depu, uno dei fondatori del Partito democratico (fuorilegge), è stato liberato ieri, dopo aver scontato otto anni di reclusione. Appena fuori dalla prigione ha avuto una discussione con la polizia ed è stato picchiato. He, scrittore e attivista politico, era stato condannato nel novembre 2002 per aver collaborato con i membri del partito democratico e per aver scritto in difesa della democrazia. Internato nella prigione n.2 di Pechino, egli ha raccontato a Radio Free Asia di aver subito torture per almeno 85 giorni, che definisce “i giorni peggiori della mia vita”. All’uscita dal carcere, la polizia voleva costringerlo a tornare a casa con una loro camionetta, ma il dissidente si è rifiutato. Ne è nata una discussione. Ad un certo punto, He Depu ha gridato per la fine della dittatura del Partito unico ed è stato picchiato. Ferito alla mano, ha potuto raggiungere casa sua. Anche suoi amici ed attivisti, che lo aspettavano davanti casa, hanno avuto discussioni e scontri con la polizia. In precedenza i suoi amici erano stati avvertiti di non incontrare il dissidente. La moglie di He, Jia Jianying, era stata convocata all’ufficio di polizia. He Depu ha promesso di continuare il suo impegno per la democrazia.

Fonte: Asia News, 25 gennaio 2011

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.