Harry Wu e i laogai: quando le prigioni diventano fabbriche

“Quale era il reato per cui sono stato condannato prima all’ergastolo e poi, di nuovo, a 15 anni di reclusione?”. Questa la domanda che è risuonata spesso negli interventi che il dissidente cinese Harry Wu ha svolto in queste ultime settimane in varie cità d’Italia nel corso di una sua visita nel nostro paese.

Leggi l’articolo su Unimondo

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.